Perez: "VJM08 molto in ritardo rispetto le concorrenti"

Il messicano crede che ci vorranno almeno un paio di gare prima di avere una monoposto competitiva

Perez:

Sono settimane di lavoro intenso per il team Force India. Nella factory situata a pochi passi dal circuito britannico di Silverstone la VJM08 è sotto le cure degli ingegneri del team indiano per far sì che la nuova monoposto arrivi il più pronta possibile al primo appuntamento della stagione 2015 di Formula 1.

La nuova vettura, che sarà affidata per il secondo anno consecutivo a Nico Hulkenberg e Sergio Perez, è nata bene ed entrambi i piloti hanno speso parole importanti sulle caratteristiche della VJM08, che però è in netto ritardo avendo debuttato solo negli ultimi giorni dei test invernali di Barcellona.

Su 12 giorni a disposizione dei team per lavorare sulle nuove vetture, Force India ne ha utilizzati appena due per la nuova nata. Davvero pochissimo se confrontato con il lavoro svolto dalla maggior parte dei team tra Jerez de la Frontera e il capoluogo della regione catalana. Sergio Perez ha infatti espresso la sua preoccupazione proprio su questo aspetto, che pone così la Force India come principale indiziata per occupare le ultime file dello schieramento nel primo Gran Premio della stagione in Australia, a Melbourne.

"Abbiamo avuto solo due giorni per testare la vettura. E' molto poco e non possiamo certo nasconderlo - ha dichiarato Perez ai microfoni di Autosport - Siamo indietro a causa del poco tempo passato al volante della nuova vettura, che ancora non conosciamo bene. Devo però ammettere che l'inizio è stato promettente...".

Il giovane messicano ha poi cercato di quantificare in un tempo preciso quanto ci vorrà per vedere le VJM08 in un buono stato di competitività: "Ci vorranno almeno un paio di gare per arrivare dove vorremmo essere ora e ci aspettano carichi di lavoro notevoli nei prossimi giorni per cercare di colmare il gap con gli altri team, perché siamo almeno due passi indietro rispetto la concorrenza".

Perez rimane però fiducioso nonostante le difficoltà economiche che attanagliano il team di Mallya da qualche mese a questa parte. "Sappiamo che direzione prendere per procedere con i lavori. Il reparto aerodinamica è già al lavoro per sistemare i punti deboli della vettura che abbiamo individuato in pista e questo è positivo. Sono già stato in una situazione come questa, alla McLaren, e so bene quanto lavoro ci sia da svolgere, ma lo faremo per arrivare al più presto al livello che vogliamo raggiungere". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie