Raikkonen: "S'è cotta una gomma nella termocoperta"

Kini ha dovuto rinunciare all'ultimo treno nuovo e ammette di essere stato lui a voler tornare alla SF15-T standard

Raikkonen:

Kimi Raikkonen si assume le sue responsabilità: il finlandese ammette che è stata una sua scelta, più che della squadra, voler tornare alla configurazione standard della SF15-T per l’ultima sessione di prove libere del Gp di Spagna. Insomma il pilota del Cavallino non parla di una moneta tirata in aria da Maurizio Arrivabene per aggiudicare a uno dei due conduttori il pacchetto evoluzione, lasciando all’altro di fare la comparazione con la versione più vecchia. Pare che una battuta si sia trasformata in un retroscena. Niente di grave, perché poi conta solo la sostanza…

“Sono stato io a chiedere di tornare indietro – ammette Raikkonen – perché non ero sicuro di come ieri si era comportata la macchina modificata, anche se il nuovo pacchetto stava funzionando come avrebbe dovuto. E quando si prende quel tipo di decisione si è consapevoli che c’è molto da lavorare, ma sono stato ben felice di prendermi il rischio. Quando abbiamo capito che non era la strada migliore non c’era più il tempo sufficiente prima della qualifica per tornare indietro”.

E’ giusto, invece, spiegare come mai Kimi è finito solo al settimo posto in griglia a un secondo dal compagno di squadra, mentre in Q2 il finlandese era terzo davanti a Sebastian…
“Non credo che il risultato sarebbe stato così male, ma per l'ultima parte delle qualifiche ho avuto un problema insolito. Nel treno di gomme nuovo che mi ero riservato per l’ultimo stint in qualifica per qualche strano motivo abbiamo trovato una gomma che si è cotta nella termocoperta. Questo fa parte del gioco. Finora ho avuto due giorni difficili, ma la gara è domani e spero di portare a casa dei punti buoni”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie