Ferrari: sulla SF21 è cambiato il disegno della presa d'aria

In occasione del filmato che ha ritratto il fire-up della SF21 è stato possibile notare che il disegno dell'airbox è stato modificato con due prese d'aria aggiuntive ai lati di quelle per il motore. E' possibile che i tecnici del Cavallino abbbiano deciso di risistemare sul 6 cilindri alcuni elementi dell'impianto di raffreddamento. La conferma l'avremo solo il 10 marzo quando la monoposto verrà presentata ufficialmente.

Ferrari: sulla SF21 è cambiato il disegno della presa d'aria

La Ferrari SF21 si vedrà solo il 10 marzo quando la monoposto sarà presentata, ma il video che è stato messo in rete del fire-up ci ha mostrato la prima novità della Rossa 2021: l’immagine che vi mostriamo evidenzia l’airbox che è di nuovo disegno rispetto a quello della SF1000 che era di forma triangolare con una paratia divisoria orizzontale.

Ferrari SF1000: ecco la presa d'aria triangolare, quest'anno non sarà più così

Ferrari SF1000: ecco la presa d'aria triangolare, quest'anno non sarà più così

Photo by: Ferrari

A giudicare dalle immagini che sono state pubblicate la Ferrari ha deciso di cambiare, andando nella direzione della Mercedes con una presa d’aria ovale che adotta due prese d’aria aggiuntive nelle porzioni esterne.

La sensazione è i tecnici di Maranello abbiamo deciso di intervenire nella disposizione delle masse radianti. È possibile che si sia spostato qualche elemento dell’impianto di raffreddamento sopra al 6 cilindri, come avveniva in passato, prima che venisse scelto di impaccare i radiatori in un sandwich all’interno delle pance.

L’intenzione era quella di ridurre la sezione del cofano motore per avere un’ala posteriore più efficiente a parità di superficie, ma l’effetto che si è avuto è stato di una bassa efficienza della fluidodinamica nelle fiancate, con un bloccaggio aerodinamica che ha creato drag, vale a dire resistenza all’avanzamento causa delle basse velocità in rettilineo, al di là della carenza di potenza della power unit.

È possibile, quindi, che Enrico Cardile e i suoi colleghi abbiano pensato a una ridistribuzione dei radiatori sulla SF21. La conferma l’avremo solo due giorni prima dell’inizio dei test collettivi quando la nuova Rossa si vedrà nella sua veste definitiva.

condividi
commenti
Ferrari: la SF21 è stata messa in moto questa mattina!
Articolo precedente

Ferrari: la SF21 è stata messa in moto questa mattina!

Articolo successivo

Mercedes rivela: ci sono "problemi" sulle power unit

Mercedes rivela: ci sono "problemi" sulle power unit
Carica i commenti