In Ferrari c'è molta delusione

condividi
commenti
In Ferrari c'è molta delusione
Redazione
Di: Redazione
29 mag 2010, 16:55

Domenicali: "Non è così che vogliamo festeggiare l'800. Gp"

Un risultato deludente per la Ferrari nelle qualifiche del Gp di Turchia. Felipe Massa è stato l’unico pilota a qualificarsi per l’ultima frazione delle prove ufficiali ma non è andato oltre l’ottavo posto mentre Fernando Alonso è stato eliminato al termine di Q2, avendo ottenuto il dodicesimo tempo. Stefano Domenicali: “Certamente non sono questi i piazzamenti da cui volevamo prendere il via dell’800. Gran Premio nella storia della Scuderia ma dobbiamo essere onesti ed ammettere che oggi la prestazione è stata inferiore alle nostre aspettative. Dobbiamo reagire subito, a cominciare dalla gara di domani, quando dovremo cercare di portare a casa il massimo dei punti. Poi dobbiamo accelerare nello sviluppo della vettura per essere competitivi in ogni tipo di circuito. Oggi Felipe ha fatto il massimo, tirando fuori quello che aveva a disposizione dalla macchina e dalle gomme. Fernando non ha avuto una Q2 perfetta ed è rimasto fuori dall’ultima frazione delle qualifiche: quando i distacchi sono limitati basta un niente per essere dentro o fuori.” Felipe Massa: “Siamo stati più lenti dei nostri principali avversari e dovremo lavorare molto per tornare a lottare per le prime posizioni, su questo non ci possono essere dubbi. Anche se questa è una pista che mi piace tanto oggi non era possibile fare meglio di questo ottavo posto. E’ un risultato che non può certo fare piacere né a me né alla squadra ma dobbiamo reagire con calma e analizzare i motivi che hanno portato a questa situazione. Ora concentriamoci sulla gara di domani: sarà dura e dovremo cercare di fare il massimo.” Fernando Alonso: “Non è successo nulla di strano: il dodicesimo posto è il piazzamento che ci meritiamo per quello che abbiamo fatto vedere oggi. Non avevamo sufficiente velocità e, quando ci sono nove piloti in mezzo secondo come accaduto oggi in Q2 ci vuole un attimo per essere quarti o dodicesimi: a me è toccato di essere in quest’ultima posizione. Non credo che potevo fare di meglio oggi: ho ripetuto praticamente lo stesso tempo per tre volte. Domani sarà dura e correremo in difesa ma cercheremo di raccogliere il miglior risultato possibile. Non penso che le condizioni meteorologiche di oggi, con temperature un po’ più basse, abbiano influito su questo risultato. Già in Q1 avevamo capito che non eravamo competitivi ai massimi livelli e che sarebbe stato difficile passare in Q3. Il bilanciamento della macchina era a posto, come lo era ieri quando eravamo stati più veloci.” Chris Dyer: “E’ stata una qualifica molto frustrante per noi: ci aspettavamo sicuramente un risultato migliore di questo. La F10 non aveva abbastanza velocità per essere competitivi in qualifica mentre, almeno per quello che abbiamo visto ieri, sulla distanza la situazione sembra essere migliore. Domani ci attende una gara in salita ma non dobbiamo lasciare nulla d’intentato, cercando di portare almeno entrambe le vetture in zona punti. Purtroppo, entrambi i piloti partiranno dalla parte sporca della pista, il che qui rappresenta uno svantaggio sensibile. Felipe ha fatto un grande lavoro, riuscendo ad entrare in Q3 e tirando fuori ogni millesimo possibile di prestazione dalla macchina. Fernando era al limite del taglio dopo il primo tentativo in Q2: all’inizio del secondo non ha avuto un giro perfetto e poi, nel giro successivo, le gomme non rendevano più al massimo".
Prossimo articolo Formula 1
Vettel è nero: non solo problemi ai freni

Previous article

Vettel è nero: non solo problemi ai freni

Next article

Schumi: "Sono finito largo alla curva otto!"

Schumi: "Sono finito largo alla curva otto!"

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Fernando Alonso Shop Now , Felipe Massa
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie