Binotto: "Ferrari, c'è da lavorare. Il sorpasso di Vettel su Leclerc? Dovevamo provarci"

condividi
commenti
Binotto: "Ferrari, c'è da lavorare. Il sorpasso di Vettel su Leclerc? Dovevamo provarci"
Di:
14 apr 2019, 10:22

Il team principal della Ferrari ammette: "La Mercedes era superiore qui. Dovremo lavorare a casa per arrivare più forti a Baku".

Una gara senza storia. La Mercedes ha firmato la terza doppietta consecutiva in questo avvio di stagione 2019 annichilendo anche a Shanghai - sede del GP numero 1000 della storia della Formula 1 - una Ferrari che aveva iniziato il weekend convinta di potersela giocare. Invece le Frecce d'Argento hanno letteralmente spadroneggiato. Lo hanno fatto in qualifica e poi lo hanno fatto in gara, spegnendo sin dal via tutte le speranze della Scuderia del Cavallino Rampante.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della gara di Shanghai, ha provato ad analizzare quanto accaduto nel corso dei 56 giri, specchio delle prestazioni viste in Qualifica in cui già in quel frangente le Mercedes erano apparse superiori alla concorrenza. 

Leggi anche:

"E' stata una gara opposta a quella del Bahrain, a dimostrazione che in ogni fine settimana le cose possano essere ribaltate. Mercedes ha mostrato di avere un vantaggio in Qualifica qui, di circa 3 decimi al giro, a dimostrazione che abbiamo ancora molto da lavorare per migliorare e lo abbiamo visto poi anche in gara. I valori in pista, però, cambiano a ogni gara. Per questo motivo non andiamo via dalla Cina con troppa delusione, ma con voglia di guardare cosa non ha funzionato per migliorare in vista delle prossime gare".

Binotto ha anche cercato di spiegare dove la Ferrari abbia faticato maggiormente nel corso della gara. Con le gomme medie - quelle contraddistinte dalla banda gialla sulle spalle - le SF90 hanno mostrato di avere un passo inferiore a quello delle Mercedes, mentre con le dure erano più competitive.

"Sulle varie mescole portate qui in Cina abbiamo avuto ritmi differenti tra i team. Ad esempio sulle dure eravamo messi meglio già dal venerdì, però è anche vero che avevamo meno benzina rispetto alle Mercedes in quel momento. Sapevamo che le W10 sarebbero state molto veloci e lo sapevamo dal venerdì. Oggi la situazione un po' più critica la abbiamo riscontrata sulle gomme medie".

In Cina è arrivato il primo podio stagionale di Vettel, dopo un avvio di stagione molto difficile. Questa può essere una piccola iniezione di fiducia per il tedesco, che ha fatto sapere a fine gara di non gradire alcuni aspetti della SF90 dal punto di vista del telaio.

"Penso che il terzo posto possa fare bene a Sebastian anche se non è abbastanza. Ieri non avevamo il ritmo per stare vicino alle Mercedes, dunque è stato bravo a stare vicino a loro, minimizzando i danni. Oggi invece abbiamo visto che in questo fine settimana la Mercedes è stata superiore. Bisogna semplicemente ammetterlo".  

Leggi anche:

Continuando a parlare dei piloti, Binotto non ha potuto fare a meno di sottolineare la grande maturità e disponibilità di Charles Leclerc, che nella prima fase di gara ha obbedito all'ordine di squadra attuato per vedere se Vettel possedesse il passo necessario per fronteggiare le Mercedes. Così non è stato, ma Binotto ha voluto difendere anche la scelta del team.

"Il comportamento tenuto da Charles denota un bel grado di maturità. E' chiaro che oggi in qualche modo oggi sia stata compromessa la sua gara, anche per quello che era il suo ritmo. Ma credo che in quel momento da parte nostra ci fosse il dovere di provarle tutte per cercare di contenere le Mercedes, che a ogni giro stavano guadagnando qualcosa su di noi. Abbiamo provato a dare spazio a Vettel per vedere quale potesse essere il suo ritmo in gara. Credo che, in questo senso, sia stata una scelta giusta da parte nostra".

La Ferrari tornerà ora a Maranello e dovrà lavorare sodo in vista del prossimo appuntamento, il Gran Premio dell'Azerbaijan, in cui non potrà più sbagliare. Le 3 doppiette di fila ottenute dalla Mercedes hanno già aperto un gap molto importante nel Mondiale Costruttori, mentre i piloti di Brackley guardano dall'alto sia Vettel che Leclerc in quello piloti. A Baku servirà una risposta convincente e aggiornamenti che possano rendere le SF90 competitive ovunque, non solo sulle piste a loro più congeniali.

"Per Baku ci prepareremo sicuramente bene. La pista ha un lungo rettilineo, circuito cittadino, pista completamente differente. Dobbiamo andare là con una mentalità positiva, voglia di fare bene. Possiamo farlo. Ora dobbiamo tornare a Maranello per analizzare questo weekend, cercare di capire cosa non ha funzionato e cercare di correggere i problemi in vista della prossima uscita".

 
Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
1/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 lotta con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 lotta con Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
2/34

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Charles Leclerc, Ferrari SF90, alla partenza della gara

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e Charles Leclerc, Ferrari SF90, alla partenza della gara
3/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
4/34

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, che va al bloccaggio

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90, che va al bloccaggio
5/34

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Charles Leclerc, Ferrari SF90
6/34

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
7/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
8/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
10/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
11/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, effettua un pit stop

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, effettua un pit stop
12/34

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
13/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
14/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
15/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
16/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
17/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, Sergio Perez, Racing Point RP19, e il resto del gruppo, alla partenza

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15, Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, Sergio Perez, Racing Point RP19, e il resto del gruppo, alla partenza
18/34

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
19/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
20/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Top 3 Qualifiche: Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, il poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, e Sebastian Vettel, Ferrari

Top 3 Qualifiche: Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, il poleman Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, e Sebastian Vettel, Ferrari
21/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, e Sebastian Vettel, Ferrari, in griglia

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, e Sebastian Vettel, Ferrari, in griglia
22/34

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
23/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
24/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
25/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
26/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
27/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
28/34

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
29/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
30/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
31/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
32/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
33/34

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
34/34

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Articolo successivo
Fotogallery F1: il Gran Premio di Cina 2019, GP numero 1000 della storia

Articolo precedente

Fotogallery F1: il Gran Premio di Cina 2019, GP numero 1000 della storia

Articolo successivo

Hamilton: "Doppietta speciale, ora la Mercedes è davanti alla Ferrari"

Hamilton: "Doppietta speciale, ora la Mercedes è davanti alla Ferrari"
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie