Anche Schumi è critico sulla safety car

Anche Schumi è critico sulla safety car

Il tedesco contesta il semaforo rosso in uscita dalla pit lane che lo ha penalizzato troppo

Anche Michael Schumacher alza un grido di protesta contro la gestione della safety car. Il continuo cambiamento delle regole che governano la macchina di sicurezza evidenzia quanto sia controverso e complicato trovare una norma che non penalizzi un concorrente piuttosto che un altro. Il tedesco era stato autore di una partenza molto convincente, una volta tanto non da pensionato prestato alle corse. Michael è perplesso sul comportamento della direzione gara: “Ci piacerebbe avere un chiarimento sulla gestione della safety car visto che il semaforo rosso all’uscita della pit lane subito dopo la mia prima sosta ha rovinato una gara che avrebbe altrimenti potuto offrirci possibilità molto buone. Il nostro punto di vista è che dal momento che la safety car ha superato la pit lane senza le vetture allineate dietro di essa, non doveva esserci il semaforo rosso ai box. C’è stata la luce verde per un momento e poi è tornata rossa di nuovo. Pensiamo non sia stato corretto. La nostra strategia era giusta in quel contesto visto che abbiamo sfruttato l’opportunità che ci era stata data per avvicinarci al podio”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio d'Europa
Circuito Valencia Grand Prix Circuit
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie