Nei test di Barcellona anche Defendi, Roda e Spavone

Nei test di Barcellona anche Defendi, Roda e Spavone

Per i primi due si tratterà dell'esordio nella serie, per il terzo di un ritorno

Nei prossimi test in programma sul Circuito de Catalunya il 6-7 dicembre, altri giovani piloti si affacciano sul palcoscenico dell’Auto GP. Dopo l’annuncio della presenza di Vittorio Ghirelli, Yoshitaka Kuroda e Kimiya Sato, a fare il loro debutto sulla Lola-Zytek della serie organizzata e gestita dal Coloni Motorsport, saranno tre piloti italiani a confrontarsi sull’impegnativa pista del Montmelò. Luca Defendi ha trovato l’accordo con il team Ombra grazie al supporto dell’azienda Mercury che patrocina l’operazione. Il neo-diciannovenne proveniente dal Challenge di Formula Renault 2.0 Italia, precedente protagonista in Formula Abarth e terzo classificato in Formula Azzurra nel 2009, guiderà la monoposto della compagine lombarda formando una coppia tutta bergamasca che punta a promuovere il motorsport della propria regione. Super Nova, dopo aver annunciato Vittorio Ghirelli, trova un altro italiano, Antonio Spavone, che torna nel paddock Auto GP in seguito alle esperienze maturate con Ombra ed Euronova nella stagione 2012. Virtuosi UK, invece, impiegherà un debuttante assoluto: Andrea Roda. Il ventiduenne comasco ha maturato una buona esperienza in Formula 3 disputandola per tre anni tra Euro Series e Campionato Italiano, e andrà così a guidare per entrambe le giornate di test la vettura che Pal Varhaug ha condotto al secondo posto in classifica generale alle spalle di Adrian Quaife-Hobbs. Enzo Coloni: "Continuano ad aumentare i piloti che si avvicinano per la prima volta all’Auto GP. Andrea Roda e Luca Defendi sono due ragazzi provenienti dalla palestra del motorsport italiano, e come al solito i nomi di Coloni e Auto GP si accostano alle opportunità che vengono loro offerte in un ottica di crescita verso la massima Formula. Defendi troverà il team Ombra, campione 2011 con Kevin Ceccon, ad accoglierlo per mettere a sua disposizione la propria esperienza. Roda ha scelto il passaggio logico che ogni pilota dovrebbe fare dopo la Formula 3, approdando ad un campionato che mette a disposizione una vettura simile come interpretazione al F.3, ma con una potenza decisamente maggiore. Mi fa molto piacere inoltre riscontrare che Antonio Spavone, dopo aver disputato la stagione 2012, torna nuovamente in pista nella nostra serie per preparare l’impegno del prossimo anno, che lo potrebbe vedere sicuramente tra i candidati al successo data l’esperienza accumulata".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Andrea Roda , Antonio Spavone , Luca Defendi
Articolo di tipo Ultime notizie