16 monoposto in pista nel weekend di Budapest

16 monoposto in pista nel weekend di Budapest

Si arriva in Ungheria con il giapponese Kimiya Sato in vetta alla classifica del campionato

Come già accaduto nel 2011 e nel 2012, il week-end ungherese del WTCC ospiterà anche il campionato Auto GP. Con i suoi 550 cavalli supportati dai motori 3,4 litri della Zytek, le monoposto Auto GP saranno le vetture più rapide e potenti presenti a questo evento, dopo aver disputato i primi due round del campionato a Monza e Marrakech. Dalla scorsa stagione la monoposto è stata decisamente migliorata dal punto di vista tecnico ed aerodinamico. Il nuovo pacchetto progettato da Enzo Coloni e dall’ex ingegnere di Formula 1 Enrique Scalabroni, sarà di due secondi più rapido del precedente modello anche sulla pista magiara. Il round di Budapest sarà il terzo nel calendario internazionale della serie. Il campionato è infatti partito a marzo da Monza e all’inizio di aprile è approdato in Marocco sul circuito cittadino di Marrakech. Dopo Hungaroring, l’Auto GP farà tappa su altri impianti che ospitano la Formula 1 come Silverstone e Nurburgring. La configurazione del tracciato, una delle più impegnative in calendario, e la possibilità di trovare alte temperature, insieme alle gomme saranno un’importante chiave di lettura della gara ungherese. Gli pneumatici Kumho impiegati avranno il compound Soft, che assicura grande grip, e quello Medium, che punta alla durata. Dopo le prime quattro corse, il leader di campionato è il giapponese Kimiya Sato (Euronova Racing) con 66 punti, unico capace di salire consecutivamente sul podio da inizio stagione conquistando anche la vittoria in gara-2 a Monza sul bagnato. L’italiano Sergio Campana (Ibiza Racing Team) lo segue distanziato di 4 lunghezze, e si è aggiudicato il successo sia a Monza che Marrakech. Luciano Bacheta (Zele Racing) è l’ultimo vincitore in ordine cronologico dell’Auto GP ed occupa la terza piazza in campionato, mentre l’italiano Vittorio Ghirelli (Super Nova International) è leader della classifica Under 21. La lotta per la pole position sino a qui ha visto un pareggio tra Riccardo Agostini (MP Motorsport) e l’ex-pilota Formula 1 Narain Karthikeyan (Zele Racing). Due nuovi piloti inoltre si aggiungeranno all’Auto GP in questo round: il locale Tamas Pal Kiss con MLR71 e Francesco Dracone con Super Nova International, che rientra nella serie che lo ha già visto protagonista.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Articolo di tipo Ultime notizie