Sull'Ungheria primo sigillo di Steijn Schothorst

Sull'Ungheria primo sigillo di Steijn Schothorst

L'olandese dell'Equipe Verschuur al vertice nei test collettivi del Renault Sport Trophy su Hellmeister e Leo

Leader della categoria Elite, Steijn Schothorst (Equipe Verschuur) ha messo il proprio sigillo sui test collettivi del Renault Sport Trophy all'Hungaroring. Il pilota olandese ha fatto da punto di riferimento per tutti grazie al tempo di 1'41”810, con il quale ha distanziato Alan Hellmeister (Oregon Team) e Federico Leo (V8 Racing). Il connazionale Max Braams (V8 Racing) è stato invece il più rapido nella categoria Prestige, battendo al cronometro Dario Capitanio (Oregon Team) e Richard Gonda (ART Junior Team). Nella sessione mattutina, Schothorst e Gonda avevano invece aperto la strada nelle rispettive categorie.

Nella seduta antimeridiana, Toni Forné (ART Junior Team) si è più volte alternato al vertice della classifica con Federico Leo prima che Richard Gonda prendesse il potere. In seguito, Luciano Bacheta (Oregon Team) si è spostato nella zona anteriore della classifica, ma lo slovacco gli ha risposto a dovere. Steijn Schothorst è stato il successivo driver a proiettarsi in alto, replicando a Luciano Bacheta e migliorandosi in diverse occasioni. Il suo crono di 1'42”904 è stato abbastanza buono per scuotere sia l'inglese che Andrea Pizzitola (ART Junior Team). Quarto nella graduatoria generale e primo nella Prestige, Richard Gonda si è posizionato davanti a Dario Capitanio e Niccolò Nalio (Oregon Team) nella medesima categoria.

Nel pomeriggio, Vittorio Ghirelli (Zele Racing) è stato il primo a staccare un tempo sul giro significativo prima che Andrea Pizzitola andasse più veloce di tutti. Il pilota francese è stato poi “fatto fuori” per il primo posto da Max Braams (V8 Racing), che a sua volta è stato successivamente scalzato da Steijn Schothorst. Migliorando giro dopo giro sul tracciato dell'Hungaroring, l'olandese ha relegato il rivale più vicino a quasi mezzo secondo. Con il rilievo al cronometro di 1'41”810, ha guidato la sessione su Alan Hellmeister e Federico Leo. Settimo nella classifica assoluta, Max Braams ha invece monopolizzato la categoria Prestige davanti a Dario Capitanio e Richard Gonda. Brutta avventura per David Fumanelli: il lombardo dell'Oregon Team è stato vittima di un incidente in pit-lane allorché a sua vettura ha preso fuoco durante il rifornimento, fortunatamente senza troppe conseguenze.

Renault Sport Trophy - Hungaroring - prove libere cumulative

Renault Sport Trophy - Hungaroring - prove libere 2

Renault Sport Trophy - Hungaroring - prove libere 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Piloti Alan Hellmeister , Federico Leo , Steijn Schothorst
Articolo di tipo Ultime notizie