Rigon: "Finalmente si torna in pista"

Il pilota italiano è impaziente di calarsi nell'abitacolo della sua Ferrari 458 della AF Corse ad Austin

Rigon:

Davide Rigon è pronto a tornare al volante della sua Ferrari 458 #71 per il quarto appuntamento del FIA World Endurance Champioship. A tre mesi dalla 24 Ore di Le Mans, il Campionato del Mondo per eccellenza del panorama Endurance si preparare a riaccendere i propulsori ed entrare nel vivo, arrivando al giro di boa stagionale.

Il palcoscenico è di quelli importanti. Dopo Inghilterra, Belgio e Francia il Circus è pronto a volare oltreoceano e atterrare in Texas nel nuovissimo “Circuito delle Americhe” di Austin per la 6 Ore, teatro dal 2012 del Gran Premio di Formula 1.

Per il collaudatore della Ferrari sarà l’esordio lungo i 5.513 mt in cui l’architetto tedesco Tilke ha disegnato, tra i grandi dislivelli, venti curve che daranno parecchi spunti di sorpassi, insieme al lungo rettilineo di 1 km.

"Finalmente si torna in pista. Sarà un circuito tutto da scoprire, nonché la mia prima gara d’oltreoceano nel Mondiale e con queste macchine. Al simulatore ho iniziato a scoprire il layout. Austin è un circuito molto impegnativo, specialmente la prima parte con diverse curve cieche" commenta Davide Rigon. "Gli obiettivi sono di quelli importanti, poiché vogliamo confermarci al vertice nella classifica PRO dei Costruttori e Team".

Dopo i primi tre appuntamenti Ferrari e AF Corse guidano rispettivamente le classifiche Costruttori – con 135 punti e davanti alle rivali Porsche e Aston Martin – e Team. "Il meteo sarà una variabile da non sottovalutare. Sarà la nostra prima vera gara calda in cui la resistenza fisica sarà messa a dura prova, così come macchina e pneumatici" conclude il pilota della Minardi Management.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Davide Rigon
Articolo di tipo Ultime notizie