Gomme più dure sulla spalla destra ad Austin

Gomme più dure sulla spalla destra ad Austin

Bridgestone porta morbide e medie per "Open" e Ducati, medie e dure per tutti gli altri

Dopo il successo per il debutto dello scorso anno, il campionato torna nella mega-struttura di Austin, in Texas, con migliaia di fan americani giá in pieno fervore per il secondo appuntamento della stagione della MotoGp dopo la gara inaugurale in Qatar. Meglio conosciuto come COTA, è uno dei tracciati più tecnici del calendario. Cambi di pendenza, il rettilineo più lungo in MotoGp e una combinazione di curve lente e veloci rende il circuito una vera sfida per i piloti e gli pneumatici. I grandi curvoni veloci richiedono elevati livelli di grip nella spalla, ma qui è importante anche la sezione centrale del pneumatico per via delle tante zone soggette a una forte accelerazione. I piloti arrivano a sfiorare una velocità massima di circa 350 km/h lungo i 1.200 metri del rettilineo; ecco perchè in frenata è richiesta la stabilità del pneumatico anteriore. Nel complesso, il layout del Circuito delle Americhe pone carichi simili su entrambe le spalle dei pneumatici posteriori, ma la presenza dell’alta velocità eleva la temperatura della spalla destra ad un livello superiore rispetto al lato sinistro, nonostante ci siano più curve sinistrorse. Di conseguenza, su questo tracciato verranno utilizzate le slick posteriori asimmetriche con gomma più dura sulla spalla destra. Ai piloti "Open" e a quelli Ducati saranno dedicate le slick posteriori asimmetriche con mescole morbide e medie, mentre i piloti Honda e Yamaha potranno utilizzare la mescola dura e media posteriore. Il davanti è fondamentale nei tratti veloci della pista, per cui le opzioni slick anteriori per questo circuito - con composti soft e intermedio - sono selezionati per ottenere la migliore combinazione tra aderenza e stabilità. Shinji Aoki, Manager della Bridgestone Motorsport Tyre Development Division, spiega: "Quest'anno sarà la nostra seconda volta al Circuito delle Americhe di Austin e l'imponente layout della pista rappresenta una sfida per lo sviluppo degli pneumatici. Sul COTA si gira in senso antiorario ed il tracciato è molto tecnico, con un mix di curve lente e veloci, sezioni più strette e altre più ampie". "Queste caratteristiche assegnano una grande importanza al feeling dell’anteriore, mantenere una buona velocità in curva è fondamentale qui. Pertanto i nostri pneumatici anteriori devono assicurare buone performance di grip e stabilità, così come quelli posteriori in uscita dalle curve più lente. Le veloci curve a destra influiscono molto, ecco perchè sua questo circuito forniamo slick posteriori asimmetriche con gomma leggermente più dura sulla spalla destra".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie