Ambrogio Racing ingaggia Darryn Binder per il 2015

Ambrogio Racing ingaggia Darryn Binder per il 2015

Con Brad in partenza verso la KTM, la squadra di Fiorenzo Caponera ha puntato sul fratello minore

Da Binder a Binder. World Wide Race, società che gestisce in pista il team Ambrogio Racing nel Campionato Mondiale Moto3, ha scelto Darryn Binder come compagno di squadra di Alessandro Tonucci. Darryn, sedici anni, gareggia nella Rookies Cup ed è il fratello minore di Brad, che attualmente già difende i colori di Ambrogio Racing, e che l'anno prossimo si sposterà ad altro team. Quella dei Binder sarà la terza famiglia, attualmente, a schierare due fratelli nella stessa categoria mondiale.

Darryn Binder: "In qualche modo, mi sembra di esserci già da un anno, nel Motomondiale. Io e mio fratello siamo molto legati, siamo spesso assieme, ed ho sempre osservato da vicino ciò che fa in squadra: ad esempio, la gestione dei dati, e tutte quelle cose che nella mia esperienza ho affrontato meno. Brad mi insegna tutto ciò che può, ed io cerco di imparare tutto ciò che riesco. In Sud Africa correvamo l'uno contro l'altro, in 125: l'ultima volta che è successo, però, è ormai lontana: cinque anni or sono. Sarà bello ricominciare... Cosa aspettarmi dalla prossima stagione? Ad essere onesti, non saprei. Di sicuro ce la metterò tutta, per ottenere risultati. Come sempre".

Brad Binder: "E' splendido avere mio fratello qui, a gareggiare nel mio stesso campionato. E sono felicissimo di vederlo in questo team. Il suo primo anno immagino sarà difficile per lui come lo è stato per ogni altro, me compreso: questo è il mondiale. Un consiglio? Onestamente, l'unico che credo di potergli dare è non avere fretta e non aspettarsi troppo e troppo presto, perché nel Motomondiale, sfortunatamente, nulla accade da un giorno all'altro. Serve tempo e lavoro. Però conosco Darryn: è davvero un ottimo pilota, e sono sicuro che saprà gestire bene la situazione".

Fiorenzo Caponera (Team Manager): "Ho una carriera discretamente lunga alle spalle e, sebbene di momenti particolari ne abbia vissuti tanti, una avventura di questo genere non mi era mai capitata. Quando ci penso, mi dico che tanto non è diversa dalle altre: al nostro team piace lavorare con piloti giovanissimi; lo abbiamo fatto con Brad, che alla fine di quest'anno spiccherà il volo, e lo faremo con Darryn che siamo felici di accogliere come membro stabile del garage, dopo averlo visto così spesso tra di noi a seguire come un'ombra il fratello. E siamo contenti di continuare il rapporto con la famiglia Binder: abbiamo lavorato bene assieme in passato, continueremo a farlo nel prossimo futuro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Darryn Binder
Articolo di tipo Ultime notizie