Formula E: un restyling della Gen2 per disincentivare i contatti

condividi
commenti
Formula E: un restyling della Gen2 per disincentivare i contatti
Di:
6 ago 2019, 16:43

Il facelift sarebbe adottato dalla stagione 2020/2021 dopo le critiche dei piloti, che considerano le monoposto poco penalizzanti.

Le monoposto Gen2 di FIA Formula E sono state introdotte all'inizio della passata stagione, ma i vertici della categoria full electric sono già orientati al futuro. Alla fine della prossima stagione sarà introdotto un nuovo bodykit, ricalcando quanto fatto dalla serie nella terza stagione, ovvero nella 2016/2017.

Frederic Bertrand, FIA circuit championship director, ha rivelato a Motorsport.com che il cambiamento avverrà per evitare problemi in caso i piloti vadano a tamponare altre monoposto, senza però rinunciare alla sicurezza.

Leggi anche:

Spesso i piloti di Formula E si sono lamentati della robustezza delle monoposto, a loro dire troppo solide. Questi vorrebbero materiali meno solidi per cercare di incentivare gare con meno contatti rispetto a quanto si è visto nella stagione 2018/2019.

"Lanceremo un nuovo design della monoposto nella stagione 2020/2021 e anche questo sarà pensato per fare in modo che la parte anteriore sia meno robusta, così da rendere più penalizzante un contatto in gara tra i piloti", ha dichiarato Bertrand a Motorsport.com.

"Non vogliamo regredire troppo, quindi dobbiamo trovare una soluzione che sia equilibrata. Dovremo avere monoposto più deboli sull'anteriore, ma non troppo altrimenti passeremo il tempo a esporre bandiere gialle per tutta la pista in modo tale da poter recuperare tutti i musi. Questo sarebbe un vero problema".

"Stiamo cercando di ridefinire l'aspetto delle monoposto, che andrebbe a essere usato nella seconda parte della vita delle monoposto in utilizzo. Il problema che abbiamo a oggi è che se avviene un tamponamento in gara, chi è davanti viene penalizzato, mentre chi tampona, spesso non ha grossi problemi. L'obiettivo è cercare di fare monoposto più penalizzanti. Fragile o debole non sono aggettivi giusti, perché saranno monoposto ancora molto solide".

Stando a quanto appreso da Motorsport.com, il lifting che attende le monoposto Gen2 di Formula E sono molto più grandi rispetto a quanto avvenuto con le Gen1 dopo le prime 2 stagioni.

L'obiettivo della Formula E non è ridurre la sicurezza delle monoposto, ma quello di penalizzare i contatti. Se un pilota tampona un collega, sarà costretto a rientrare in pit lane per sostituire il muso, con la conseguente perdita di tempo che funge da punizione vera e propria, più che danni seri alla struttura come invece avviene in Formula 1.

Articolo successivo
Formula E: Gutierrez proverà la Mercedes nel test a Mallorca

Articolo precedente

Formula E: Gutierrez proverà la Mercedes nel test a Mallorca

Articolo successivo

Formula E: Dragon Racing ingaggia Hartley per il 2019/2020

Formula E: Dragon Racing ingaggia Hartley per il 2019/2020
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Alex Kalinauckas