Liuzzi contrario al divieto del DRS all'Eau Rouge

Liuzzi contrario al divieto del DRS all'Eau Rouge

Il pilota italiano non è convinto che la situazione sia più critica del tunnel a Montecarlo

Vitantonio Liuzzi non è convinto che l'uso del DRS all'Eau Rouge durante le prove libere e la qualifica del Gp del Belgio possa essere critica come nel tunnel di Montecarlo. La FIA avrebbe intenzione di vietare l'uso dell'ala mobile nella difficile compressione del circuito di Spa, dove in questo week-end si correrà il Gran Premio del Belgio considerando molto pericolosa la perdita di carica in quel punto di alta velocità. "La situazione è molto diversa rispetto al tunnel di Montecarlo - ammette il pilota dell'Hispania - il motivo per cui è stato vietato l'uso del DRS in quel punto era che se ci fosse stato un incidente, ruota a ruota nel tunnel, avrebbe potuto generare una situazione davvero critica». L'Eau Rouge a Spa si trova al termine di una ripida discesa a cui fa seguito una sinistra destra in salito che i piloti riescono a percorrere in sesta piena. «L'Eau Rouge è una curva all'aria aperta, non ci sono piloni. Quindi potrebbe esserci un normale incidente di gara come in qualsiasi altro posto. Si tratta di una decisione facile da prendere per la FIA, ma vedremo quale provvedimento prenderanno...». Per il momento la Federazione Internazionale conferma che in gara a Spa ci sarà una sola zona DRS sul lungo rettilineo del Kemmel che va dall'uscita del Raidillon alla chicane Les Combes.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Vitantonio Liuzzi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag ginevra, tuning