Gheddafi voleva sponsorizzare la McLaren!

Gheddafi voleva sponsorizzare la McLaren!

A Woking non hanno avuto contatti diretti con il colonnello: il tramite era Alex Waters

Negli ultimi giorni in Gran Bretagna sono salite alla ribalta delle voci riguardo ad un possibile collegamento tra la McLaren ed il colonnello Gheddafi. La squadra di Woking era stata infatti vicina ad ottenere una sponsorizzazione di 25 milioni di sterline dall'ufficio del turismo libico. La cosa è stata confermata anche da fonti interne al team, che però hanno spiegato che non c'è mai stato alcun contatto diretto con il dittatore. A fare da tramite era stato infatti l'ex pilota di Formula 3 Alex Waters, che aveva creato un contatto in cambio di una percentuale della cifra da ottenere a cose fatte. Lo zio di Waters è un famoso architetto che era stato contattato per realizzare alcune costruzioni in Libia, avviando così alcune discussioni con l'ufficio del turismo. Quest'ultimo, pensando che vi potesse essere terreno fertile a livello di sponsorizzazioni, ha creato un ponte con il nipote. Una volta capito che lui non avrebbe ottenuto i finanziamenti sperati, a Waters però è venuta l'idea di provare a contattare la McLaren per vedere se riusciva almeno a farsi fruttare la cosa come intermediario. Il tutto ovviamente ha catturato l'interesse della squadra di Woking, vista l'importanza della cifra. Tuttavia, di concreto c'è stato veramente poco, tranne qualche render della monoposto con la scritta "Visit Lybia", e alla fine si è dissolto tutto come una bolla di sapone.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie