Selezionati i vincitori di Red Bull on Stage

Selezionati i vincitori di Red Bull on Stage

Per i quattro ragazzi selezionati a luglio si apriranno le porte della Toro Rosso

Hanno superato la prima fase facendosi largo fra 70.500 test online; sono arrivati fra i migliori 50 finalisti della seconda fase sbaragliando le 1.620 candidature al vaglio delle risorse umane di Red Bull e Scuderia Toro Rosso e, infine, si sono dimostrati i migliori. I “fantastici 4” provengono da Ancona, Cuneo, Modena e dalla Spagna, e a luglio inizieranno il proprio stage, retribuito e comprensivo di alloggio, nel dipartimento di Elettronica e Sistemi di controllo, IT, Ricerca e Sviluppo, Produzione. Una straordinaria opportunità per entrare nel mondo del lavoro, che la più celebre lattina del mondo degli energy drink ha voluto offrire a 4 studenti e/o neolaureati con il programma di internship “Red Bull On Stage”, un altro grande progetto dedicato a promuovere e a mettere le ali a talento e passione. Definita anche la scelta per lo stage in SKY Italia, partner del progetto: Jacopo, proveniente da Genova e con una laurea magistrale in Comunicazione Professionale e Multimedialità presso l’Università di Pavia e alcune esperienze in redazioni web, entrerà a luglio nella redazione SKY come aspirante giornalista. Grande passione per i motori, un eccellente curriculum scolastico, un’età media di 25 anni e la propensione a lavorare in team: queste le caratteristiche in comune dei quattro selezionati, fortemente motivati nel perseguire il proprio sogno di entrare in Scuderia Toro Rosso. Ciascuno di loro si è contraddistinto per una qualità particolare, che gli ha permesso di scalzare gli altri concorrenti: c’è chi parla fluentemente tre lingue, chi ha sempre affiancato alla passione dei motori quella dei viaggi, chi nutre una grande passione per l’informatica e chi ha brillato per entusiasmo e intraprendenza. Aggiungendo a questi “ingredienti” un brillante percorso universitario e – quasi sempre - un’esperienza lavorativa parallela al percorso di studi, si ottiene l’identikit dei selezionati al Red Bull On stage. Tra di loro anche una donna, classe 1988. L’unica rappresentante della passione rosa per le quattro ruote ha da poco conseguito il master in “Vehicle Engineering”, dopo aver trascorso un semestre di lavoro in Germania, con una borsa di studio. Di lei hanno colpito la forte grinta e le precise competenze in materia di motori. "Il processo di selezione è stato lungo e arduo, soprattutto nell’ultima fase, perché i profili dei 50 finalisti erano molto interessanti e il livello di motivazione era altissimo" – hanno dichiarato dalle Risorse Umane di Red Bull e Scuderia Toro Rosso. In particolare Alessandro Poggi, capo del dipartimento di Electronica e Sistemi di Controllo, ha sottolineato: "Abbiamo scelto il candidato innanzitutto grazie al suo ottimo curriculum scolastico e alle sue specifiche conoscenze su argomenti fortemente legati al progetto oggetto dell'internship. Le sue caratteristiche personali e caratteriali hanno completato il quadro, mostrandosi particolarmente idonee a lavorare a stretto contatto con gli altri componenti del reparto". Roberto Azzani, Capo del Dipartimento Produzione ha sottolineato il peso di un giusto atteggiamento verso il mondo del lavoro: "Il nostro candidato è stato selezionato non solo per un percorso di studi coerente con la sua passione, ma anche per la forte propensione al lavoro in team, per il suo modo di interagire e di comunicare e per il giusto atteggiamento dimostrato durante la sua prima esperienza di lavoro". Gli fa eco Andrea Ricchi, Capo del Dipartimento IT: "L’entusiasmo e l’intraprendenza della nostra scelta ci hanno colpito subito. Sono sicuro che imparerà velocemente e che sarà all'altezza dei compiti che gli verranno affidati. Data la sua creatività ho già in mente alcune attività non previste nello stage che vorrei affidargli". Paolo Marabini, Capo del Dipartimento Ricerca e Sviluppo, ha concluso: "La scelta dello stagista non è stata facile, dato il livello molto elevato dimostrato dai candidati esaminati. I fattori dominanti che mi hanno indirizzato sono stati la notevole preparazione di base, il suo concreto entusiasmo e la forte motivazione ad intraprendere nuove esperienze lavorative con consapevolezza del livello di impegno richiesto nel mondo della Formula1 in generale e in Scuderia Toro Rosso in particolare”. A ciò si è aggiunto anche “l’ottimo livello di approfondimento nel rispondere alle domande tecniche poste in sede di selezione prima, e successivamente al colloquio". Grazie al Red Bull On Stage, i ragazzi vivranno un’eccezionale esperienza di formazione sul campo in 4 aree cruciali per una scuderia di Formula 1, lavorando su specifici progetti di lavoro: 1. Il Dipartimento Elettronica e sistemi di controllo progetta, fabbrica, installa e gestisce la maggior parte dei sofisticatissimi sistemi elettronici che controllano le macchine di Formula1, oltre a fornire assistenza in pista e supporto ai banchi di prova. Il candidato sarà coinvolto in tutte le attività del dipartimento e, in particolare, in un nuovo progetto sull’analisi video in Matlab. 2. Il Dipartimento Ricerca e Sviluppo effettua analisi delle sollecitazioni sulle parti esistenti e nuove della macchina, effettua ricerche e test su nuovi materiali, prepara, esegue e gestisce i test di conformità alle norme vigenti e i test di funzionalità e sicurezza sulle parti esistenti e nuove del veicolo. Il candidato sarà coinvolto in tutte le attività del dipartimento e, in particolare, in nuovi progetti orientati alla ricerca e sviluppo di nuove metodologie e strumenti di analisi e simulazione. 3. Il Dipartimento IT fornisce supporto a tutto il team su infrastrutture e applicazioni. I sistemi informatici della Formula 1 hanno uno stretto legame con la pista ecco perché, durante lo svolgimento di qualsiasi operazione in pista, c’è sempre almeno uno specialista informatico in affiancamento a meccanici ed ingegneri. Il candidato lavorerà a fianco degli sviluppatori Toro Rosso e sarà coinvolto nelle attività volte ad assicurare la disponibilità dell’attuale sistema di applicazioni e servizi ideati su misura in base alle tecnologie Sharepoint e NET. 4. Il Dipartimento Produzione collabora strettamente con l’ufficio progettazione, il team di gara e tutti gli altri reparti tecnici del team per tempi, qualità e quantità delle merci/servizi richiesti dalla squadra al miglior costo possibile. Il candidato sarà coinvolto in tutte le attività dell’ufficio. Lo stage in Scuderia Toro Rosso inizierà a luglio e terminerà a metà ottobre (con una pausa estiva di due settimane) e sarà retribuito e comprensivo di alloggio. La partnership con la società di recruiting Bachelor Selezione Laureati garantirà comunque a tutti i partecipanti al Red Bull On Stage un canale privilegiato di accesso ai servizi che propone ai laureati, non solo nella ricerca e selezione, ma anche nell’ambito dell’offerta formativa, supportandoli nell’individuare le opportunità professionali più adatte ai profili di ciascuno. Il Red Bull On Stage può inoltre contare sulla media partnership con Sportnetwork, gruppo editoriale di Autosprint, Corriere dello Sport e Tuttosport, con le relative edizioni digitali Corrieredellosport.it e Tuttosport.com.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie