Horner: "Con questi motori qualcuno potrebbe uscire"

Il team principal della Red Bull fa riferimento alla Renault e chiede power unit più semplici dal 2016

Horner:

I motori continuano ad essere un argomento di discussione in Formula 1. Nei giorni scorsi Christian Horner ha proposto di semplificare le attuali power unit, ma la sua idea è stata rispedita al mittente. Il team principal della Red Bull però non si è arreso ed ha continuato la sua battaglia, ribadendo che secondo lui per il 2016 le regole vanno ripensate se si vuole fare il bene del Circus.

"Se i costi di sviluppo rimarranno questi, non attireremo dei nuovi costruttori e alcuni di quelli presenti potrebbero anche decidere di lasciare" ha detto agli spagnoli di El Confidencial. Poi ha aggiunto: "Se le cose resteranno così, la Renault e magari un altro costruttore potrebbero uscire. Dobbiamo trovare la soluzione migliore per il nostro sport, non solo per un singolo marchio" ha detto indirizzando una chiara frecciata alla Mercedes.

Quello di Horner è un discorso di sostenibilità, ma anche legato al rimettere il pilota al centro della Formula 1: "Questi motori non sono la scelta migliore per il mondo delle corse, quindi non possiamo permetterci di lasciare le cose così anche nel 2016. Dobbiamo ridurre la quantità di comunicazioni con il pilota richieste per gestire l'energia e lasciare che siano di nuovo i piloti a guidare le monoposto".

Non ha tardato ad arrivare la risposta di Toto Wolff, che però non è parso troppo preoccupato dalla velata minaccia del collega della Red Bull: "Forse Christian parla per il suo team più che per la Renault".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie