Scoperto come si attiva il correttore Lotus Renault!

Scoperto come si attiva il correttore Lotus Renault!

Il movimento del puntone sarebbe comandato dalla pinza dei freni flottante

Il correttore di assetto della Lotus Renault, che vi abbiamo anticipato su OmniCorse.it ieri l'altro, si attiva con l'impianto frenante, ma non attraverso una pompa montata in parallelo al ripartitore di frenata come si era pensato in un primo momento. La geniale soluzione che è stata studiata ad Enstone è tutta racchiusa nel portamozzo: a far muovere il puntone della sospensione che solleva la vettura in fase di frenata e la abbassa in accelerazione e il movimento della pinza dei freni flottante. Questa è la soluzione che è stata sperimentata dalla Lotus Renault ed è perfettamente legale perché nessuno interagisce nel suo funzionamento. Bisogna riconoscere ai tecnici diretti da Alan Permane di aver svolto un ottimo lavoro, anche se il tempo che è stato necessario a mettere a punto un sistema ingegneristico piuttosto complesso ha richiesto almeno un paio di anni, se non di più. In sostanza alla Lotus-Renault sarebbero in grado di alzare l'anteriore della monoposto durante la delicata fase della frenata, evitando che l'ala possa strisciare sull'asfalto, garantendo alla F.1 l'ideale altezza da terra per assicurare la massima stabilità aerodinamica in una zona cruciale della vettura che condiziona carico ed efficienza di tutto il resto. Qualche squadra ha già obiettato alla FIA che il correttore di assetto ha una sua funzione aerodinamica e come tale andrebbe vietato, ma per ora c'è l'ok di Charlie Whiting a questa novità tecnica e i top team si sono lanciati in programmi per copiare l'idea... (disegno effe 1 tech)

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie