Ricciardo: "Potevo stare davanti a Vettel"

Ricciardo: "Potevo stare davanti a Vettel"

Il pilota della Red Bull recrimina per un errore di comunicazione con il muretto sulla gestione della potenza

Nonostante sia riuscito a conquistare un posto sulla seconda fila dello schieramento del Gp di Monaco, Daniel Ricciardo non è parso troppo soddisfatto al termine delle qualifiche: il pilota australiano, infatti, sembra convinto che la sua Red Bull oggi avesse il potenziale per stare davanti anche alla Ferrari di Sebastian Vettel, ma che un'incomprensione con il muretto glielo ha impedito.

"Non sono contento perché c'è stato un errore di comunicazione con il muretto, ho iniziato il giro buono in Q3 e lì ho perso due decimi solo nel primo tratto per un'incomprensione sulla potenza del motore. Senza questo grande errore sarei stato davanti a Vettel. In gara spingerò molto per cercare di stare davanti a Vettel" ha detto Daniel.

Dopo un po' di gare in ombra, dunque, lui e la squadra di Milton Keynes sembrano aver ritrovato delle ambizioni importanti. Non resta che vedere se domani in gara saranno in grado di mantenerle.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie