Red Bull: RB9/10 elettrica per le prove di pit stop

condividi
commenti
Red Bull: RB9/10 elettrica per le prove di pit stop
Redazione
Di: Redazione
21 ago 2014, 09:23

A Milton Keynes hanno preparato una monoposto "ibrida" solo per l'allenamento dei meccanici al cambio gomme

Ha destato molta curiosità ieri questa strana Red Bull che è un misto fra la RB9 che ha vinto il titolo l'anno scorso e la RB10 di quest'anno, almeno a giudicare da muso. Non perdete tempo a domandarvi quale motore sia montato su questa monoposto "ibrida" di Milton Keynes, perché dispone di un propulsore elettrico e non dispone, quindi, di una power unit.

La RB9/10 è stata pensata dai tecnici di Adrian Newey per velocizzare gli allenamenti dei meccanici al pit stop. Siccome le prove vengono effettuate con tre meccanici che spingono la monoposto, gli uomini della Red Bull Racing hanno ben pensato di dotare la macchina test di un motore elettrico. l'unico consentito nella corsia dei box. I commissari tecnici della FIA ieri hanno "verificato" la strana vettura che si può muovere più rapidamente in pit lane (può anche essere radioguidata) e l'hanno autorizzata.

E' curioso che a Milton Keynes abbiamo deciso di riutilizzare del materiale che avevano a disposizione, seguendo la teoria di Enzo Ferrari che era solito non buttare via niente perché prima o poi sarebbe tornato utile. La Red Bull Racing, quindi, non dovrà più utilizzare le monoposto da gara per effettuare le prove di pit stop. L'innovazione non si ferma, ma anzi si manifesta negli aspetti di dettaglio, mostrando la scrupolosità con cui certi team studiano i minimi dettagli per migliorare. Ma poi, per favore, non parliamo di riduzione dei costi...

Articolo successivo
Pirro è l'ex pilota commissario sportivo a Spa

Articolo precedente

Pirro è l'ex pilota commissario sportivo a Spa

Articolo successivo

Mattiacci risponde a cuore aperto ai tifosi dei social

Mattiacci risponde a cuore aperto ai tifosi dei social
Carica i commenti