La Mercedes resta con sette vetture nel 2015?

La Mercedes resta con sette vetture nel 2015?

Questa voce inizia a trovare conferme, ma l'Audi e la BMW sono già sul piede di guerra

C'è aria di agitazione nel paddock del DTM in vista della stagione 2015. Dopo le doroghe concesse alla BMW nel suo primo anno ed alla Mercedes nel 2013, alle quali è stata data l'opportunità di schierare solamente sei vetture. Già dal 2014 erano attese 24 vetture in griglia, ma alla Mercedes, che stava ancora assorbendo la separazione dalla Persson Motorsport a fine 2012, è stato concesso un altro anno di transizione con sole sette Classe-C (cinque con HWA e due con Mucke Motorsport).

Per il 2015, dunque, l'aspettativa di Audi e BMW è che anche i concorrenti possano tornare a riallinearsi a loro, ma le prime indicazioni che arrivano non sembrano affatto andare in questo senso, almeno stando a quanto ha rivelato il portavoce Wolfgang Schattling: "Credo che siamo più vicini a sette vetture che ad otto. L'obiettivo sarebbe di averne otto, ma non possiamo garantire che sarà così. In ogni caso riteniamo che sette vetture sarebbero sufficienti per ogni costruttore: con 21 auto avremmo una buona griglia".

Peccato che gli avversari sembrano vederla diversamente. Ecco il pensiero di Dieter Gass, responsabile del programma Audi: "Ci sarà sicuramente da discutere su questo argomento, ma ci sono degli accordi. Quando si prende un impegno, bisognerebbe sempre cercare di onorarlo. Suppongo che tutti avranno otto vetture, ma non posso dire altro al momento".

Gli fa eco Jens Marquardt, collega della BMW: "Credo che sia piuttosto chiaro quello che abbiamo deciso: ogni costruttore deve schierare otto vetture. Io parto con il presupposto che sarà così. Non posso, e non voglio, commentare ulteriormente".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Articolo di tipo Ultime notizie