Yvan Muller trionfa in Gara 2 a Ningbo ed è nuovamente leader

condividi
commenti
Yvan Muller trionfa in Gara 2 a Ningbo ed è nuovamente leader
Di: Francesco Corghi
30 set 2018, 07:13

Il francese brucia al via Bennani e lo precede al traguardo, mentre un ottimo Guerrieri rimonta e centra il podio davanti a Dupont e Huff. Scintille Vervisch-Ehrlacher, Björk è settimo, Tarquini rompe all'inizio, disastroso Ma Qing Hua. Bel recupero delle Alfa Romeo.

Yvan Muller ha centrato una importantissima vittoria in Gara 2 del WTCR a Ningbo poiché il ritiro di Gabriele Tarquini consente all'alsaziano di tornare davanti in classifica di campionato.

Al volante della sua Hyundai i30 N, Muller ha approfittato al meglio della partenza dalla prima fila della griglia invertita per bruciare al via la Volkswagen Golf GTI di Mehdi Bennani, autore di uno start non irresistibile dalla pole position.

Il francese si è messo davanti, mentre il marocchino della Sébastien Loeb Racing ha dovuto guardarsi anche le spalle dagli attacchi portatigli da Yann Ehrlacher, intento a recuperare terreno con la Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, seguito dall'Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing condotta da Frédéric Vervisch, autore di un bel sorpasso ai danni del compagno di squadra Denis Dupont.

Dietro al giovane del RACB National Team, Rob Huff, Esteban Guerrieri, Tarquini e Thed Björk hanno dato vita ad una battaglia serratissima che ha visto l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport cercare in tutti i modi di scavalcare la Volkswagen Golf GTI dell'inglese della Sébastien Loeb Racing, ma la Honda Civic Type R del sudamericano è stata colpita sul posteriore dalla Hyundai i30 N di Tarquini, il quale ha riportato la rottura della parte anteriore dovendo rientrare ai box del BRC Racing Team per effettuare le riparazioni in vista di Gara 3. 

Leggi anche:

In questo modo il suo compagno Norbert Michelisz ha potuto guadagnare la nona posizione dopo aver superato l'Audi RS 3 LMS di Nathanaël Berthon (Comtoyou Racing), con la Cupra di Pepe Oriola (Team OSCARO by Campos Racing) nella loro scia.

Huff ha poi dovuto cedere il passo a Guerrieri, autore di un sorpassone sul britannico, e successivamente anche a Björk, ma la rimonta di Esteban non si è fermata qui perché al giro 8 è riuscito a mettersi alle spalle anche Dupont sfruttando l'esperienza e la grinta nei confronti del pilota belga.

Muller ha potuto allungare indisturbato, con Bennani distante. Dietro alla coppia si è infiammato invece il duello tra Ehrlacher e Vervisch. Il belga ha provato prima al decimo giro a superare il francese, ma invano, poi ha ritentato al 12° e qui c'è stato un ruvidissimo contatto alla curva 3-4 che ha consentito a Guerrieri, Dupont, Björk ed Huff di passare l'Audi, mentre Ehrlacher si è ritrovato decimo dietro anche a Berthon e Michelisz.

I guai per il transalpino non sono finiti qui perché proprio all'ultimo passaggio lo sciagurato Ma Qing Hua lo ha centrato sul posteriore spedendolo nella via di fuga. Un bel modo per aiutare il collega Honda, visto che il cinese era stato piazzato sulla Civic Type R della Boutsen Ginion Racing anche per dare una mano ai compagni di marchio impegnati nella lotta per il titolo...

Davanti Muller ha tagliato il traguardo vittorioso davanti a Bennani e Guerrieri, Dupont ha chiuso con un ottimo quarto posto seguito da Huff, mentre Vervisch ha sottratto il sesto a Björk in extremis. Zona punti completata da Berthon, Michelisz ed Oriola davanti all'Audi RS 3 LMS di Aurélien Panis (Comtoyou Racing) e alle Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne-Romeo Ferraris condotte da Kevin Ceccon e Fabrizio Giovanardi, autori di un bel recupero dalle retrovie.

"Piedone" precede Ma e Gordon Shedden, unico pilota del Leopard Lukoil Team WRT a vedere la bandiera a scacchi dato che l'Audi RS 3 LMS del suo compagno Jean-Karl Vernay ha riportato una serie di danni nei contatti del via costringendolo al ritiro. Stessa sorte è toccata a Timo Scheider, tornato ai box della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport con un cerchio rotto sulla sua Honda Civic Type R.

Lontane dai punti anche le Peugeot 308 della DG Sport Compétition: Mat'o Homola termina 17°, Aurélien Comte si è arreso già al via. 

 
Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   48 France Yvan Muller Hyundai 13 24'32.355     128.4   30
2   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 13 24'34.975 2.620 2.620 128.0   23
3   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 13 24'40.924 8.569 5.949 128.2   19
4   20 Belgium Denis Dupont Audi 13 24'42.320 9.965 1.396 127.9   16
5   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 13 24'44.881 12.526 2.561 127.8   13
6   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 13 24'44.984 12.629 0.103 128.0   10
7   11 Sweden Thed Björk Hyundai 13 24'45.151 12.796 0.167 128.1   7
8   23 France Nathanaël Berthon Audi 13 24'45.316 12.961 0.165 127.7   4
9   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 13 24'45.612 13.257 0.296 127.8   2
10   74 Spain Pepe Oriola Seat 13 24'47.692 15.337 2.080 127.6   1
11   21 France Aurélien Panis Audi 13 24'50.374 18.019 2.682 127.3    
12   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 13 24'54.828 22.473 4.454 127.0    
13   88 Italy Fabrizio Giovanardi Alfa Romeo 13 24'59.768 27.413 4.940 126.4    
14   55 Ma Quinghua Honda 13 25'03.367 31.012 3.599 127.6    
15   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 13 25'03.956 31.601 0.589 126.5    
16   9 Netherlands Tom Coronel Honda 13 25'04.830 32.475 0.874 126.5    
17   70 Slovakia Mat'o Homola Peugeot 13 25'05.973 33.618 1.143 126.3    
18   68 France Yann Ehrlacher Honda 12 22'52.265 1 Lap 1 Lap 128.0    
19   42 Germany Timo Scheider Honda 12 25'19.196 1 Lap 2'26.931 128.2    
20   8 Hungary Norbert Nágy Seat 10 19'32.998 3 Laps 2 Laps 126.5    
  dnf 7 France Aurélien Comte Peugeot 9 17'18.388 4 Laps 1 Lap 127.1 Retirement  
  dnf 27 France John Filippi Seat 8 15'27.865 5 Laps 1 Lap 126.2 Retirement  
  dnf 69 France Jean-Karl Vernay Audi 3 14'16.035 10 Laps 5 Laps   Retirement  
  dnf 30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 3 18'19.081 10 Laps 4'03.046   Retirement  
  dnf 66 Hungary Zsolt Dávid Szabó Seat 3 18'22.814 10 Laps 3.733   Retirement  

 

Prossimo articolo WTCR
Thed Björk continua a volare e centra la Pole Position anche per Gara 3 a Ningbo

Articolo precedente

Thed Björk continua a volare e centra la Pole Position anche per Gara 3 a Ningbo

Articolo successivo

Il dominio Hyundai-YMR porta al successo Thed Björk in Gara 3, Tarquini è secondo e in vetta al campionato

Il dominio Hyundai-YMR porta al successo Thed Björk in Gara 3, Tarquini è secondo e in vetta al campionato
Carica i commenti