WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
21 giorni

Yvan Muller: "Ora tutto è possibile"

condividi
commenti
Yvan Muller: "Ora tutto è possibile"
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Lorenzo Senna
24 ott 2019, 07:43

Autore di un notevole prestazione nella tappa di Ningbo in Cina, Yvan Muller (Lynk & Co) si è completamente rilanciato al campionato WTCR. Il campione francese, come ha spiegato a Motorsport.com, si aspetta ora una grande lotta sino alla fine della stagione, a partire da questo fine settimana in Giappone,

Yvan Muller,  a corto di successi dall'inizio della stagione, era comunque riuscito a rimanere ai vertici della classifica, grazie alla sua esperienza e alla sua conoscenza delle corse. Quando il campionato è ripreso a settembre a Ningbo, nella terra dek suo team Lynk & Co, il quattro volte campione del mondo WTCC ha monopolizzato la competizione, firmando le sue prime due pole position nel WTCR e poi le sue prime due vittorie stagionali.

Leggi anche:

Risultati che gli hanno permesso di avvicinarsi ai primi due in classifica, Norbert Michelisz (Hyundai) ed Esteban Guerrieri (Honda), mentre restano da disputare ancora tre incontri: a Suzuka (questo fine settimana) poi a Macao e infine in Malesia all'inizio di dicembre.

Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR

Yvan Muller, Cyan Racing Lynk & Co 03 TCR

Photo de: WTCR

"È vero, il nostro weekend a Ningbo ha cambiato completamente le sorti della stagione", ha detto il francese a Motorsport.com. "Ora siamo di nuovo in gara per il titolo, e il finale di stagione ora si prannuncia molto  intenso. »

"In generale, tutto ora è possibile. Molti di noi possono essere matematicamente campioni in questa fase della stagione. Anche Yann [Ehrlacher, suo nipote e membro del team di Lynk & Co Cyan Racing] può diventare campione pur essendo settimo in campionato. »

Muller ha così visto il suo status di competitore evolvere agli occhi dei suoi avversari. Fino a poco tempo fà estraneo alla lotta per il titolo ora è diventato uno degli uomini da battere. Ora si aspetta di lottare duramente per rimanere in lotta per il campionato.

"Ora sono sotto i riflettori", continua. "I combattimenti in pista saranno ancora più intensi. Non cambiero' il mio approccio, pero'. L'obiettivo sarà quello di essere di nuovo avanti, anche in funzione di ciò che la BdP ha in serbo per noi. In ogni caso, non devo rinunciare a nulla. »

Prima battaglia questo fine settimana a Suzuka, quando i concorrenti del WTCR affronteranno la penultima tappa della stagione, con tre gare da disputare sul percorso breve della pista giapponese.

Leggi anche:

"Abbiamo ancora un deficit di velocità massima, per cui il fatto di correre sulla versione "corta" del circuito di Suzuka potrebbe essere più conveniente per noi in un certo senso", ammette Yvan Muller. "D'altra parte, su un circuito così corto, gli scarti fra i piloti saranno minimi, soprattutto nelle qualifiche. La gara sarà tutta un'altra storia, visto che i sorpassi saranno difficili. Possiamo aspettarci un grande agonismo e quindi ci dovremo mettere tanto impegno. Ma siamo pronti per questo."

 
Articolo successivo
BRC: Michelisz vuole confermarsi leader con l'aiuto di Tarquini

Articolo precedente

BRC: Michelisz vuole confermarsi leader con l'aiuto di Tarquini

Articolo successivo

Alfa Romeo, si torna a Suzuka per ripetere le belle cose del 2018

Alfa Romeo, si torna a Suzuka per ripetere le belle cose del 2018
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WTCR
Evento Suzuka
Piloti Yvan Muller
Team Cyan Racing
Autore Emmanuel Rolland