WTCR: Vervisch regala il primo trionfo all'Audi in Gara 2

Il belga tiene il primato dalla Pole e precede Björk e Magnus. Vernay quarto e ancora leader in classifica, Berthon in Top5 davanti a Tarquini, fuori Michelisz. Bella rimonta di Huff, punti per le Honda.

WTCR: Vervisch regala il primo trionfo all'Audi in Gara 2

Dopo la Pole Position centrata ieri in qualifica, Frédéric Vervisch regala anche il primo successo alla nuovissima Audi RS 3 LMS imponendosi in Gara 2 del FIA WTCR al MotorLand Aragón.

Il portacolori del Comtoyou Team Audi Sport è stato impeccabile fin dallo spegnimento dei semafori, tenendosi dietro la Lynk & Co 03 di Thed Björk (Cyan Performance) e il suo compagno di squadra Gilles Magnus (Comtoyou-RACB National Team) per tutti i 13 giri percorsi, senza mai mollare il primato nemmeno quando la Safety Car è dovuta entrare in pista al 9° passaggio a causa del ritiro di Tom Coronel, rimasto in panne con l'Audi della Comtoyou-DHL.

Anche alla ripartenza, Vervisch ha tenuto a bada Björk senza particolari patemi, anche perché lo svedese era più impegnato a chiudere la porta ad un aggressivo Magnus, più volte fattosi vedere con qualche toccatina al rivale.

Jean-Karl Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) ottiene invece un quarto posto preziosissimo perché gli consente di rimanere leader della classifica piloti con la sua Hyundai Elantra N.

Il francese beneficia della foratura accusata da quella di Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse) all'ultima tornata, con l'ungherese che già qualche giro prima aveva dovuto alzare il piede per sospette vibrazioni, fino a ritrovarsi su tre ruote.

Questo ha consentito a Nathanaël Berthon di risalire in Top5 con la seconda Audi della Comtoyou-DHL, dopo che il francese si era scambiato la posizione un paio di volte con Coronel.

Dopo la grande vittoria di Gara 1, Gabriele Tarquini porta l'unica Hyundai della BRC superstite al traguardo con un buonissimo sesto posto; scattato decimo, il "Cinghiale" ha guadagnato una posizione già al primo giro, poi si è sbarazzato della Lynk & Co di Yann Ehrlacher (Cyan Racing) al 2° e nel finale ha raggiunto anche Berthon, ma senza riuscire ad insidiarlo.

Ehrlacher termina settimo, il che lo tiene a -8 punti in classifica da Vernay, con Luca Engstler che mostra i muscoli guadagnando l'ottavo posto sulla Hyundai dell'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team al termine di un bel duello con la Lynk & Co di Yvan Muller (Cyan Racing).

L'alsaziano ha sofferto parecchio e in chiusura ha dovuto lasciare anche la nona piazza ad un pimpantissimo Rob Huff, risalito dall'ultima casella della griglia con grinta e sportellate al volante della Cupra Leon Competicion preparata dalla Zengő Motorsport.

Muller completa la Top10 davanti alla Honda Civic Type R di Esteban Guerrieri: l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha dovuto sudare parecchio con la macchina costruita dalla JAS Motorsport gravata di 80kg di zavorra per regolamento, tenendosi alle spalle la Cupra di Mikel Azcona (Zengő Motorsport), scivolato indietrissimo al via pattinando più volte, ma capace di risalire la china.

A punti concludono anche le altre Honda affidate a Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), Tiago Monteiro ed Attila Tassi (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport).

Restano a mani vuote le Hyundai Elantra N della Target Competition condotte da Andreas e Jessica Bäckman, e le Cupra di Bence Boldizs e Jordi Gené (Zengő Motorsport Drivers' Academy), segnalando che lo spagnolo era in Top15 prima che finisse nella ghiaia dopo una sportellata con Guerrieri, crollando in fondo al gruppo.

KO pure Santiago Urrutia (Cyan Performance), sulla cui Lynk & Co si è rotta una sospensione al giro 5 quando l'uruguagio aveva superato Muller.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 22 Belgium Frédéric Vervisch
Audi 13 25
2 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 13 1.191 20
3 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 13 1.691 16
4 69 France Jean-Karl Vernay
Hyundai 13 2.400 13
5 17 France Nathanaël Berthon
Audi 13 3.834 11
6 3 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 13 5.434 10
7 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 13 9.968 9
8 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 13 10.974 8
9 79 United Kingdom Robert Peter Huff
CUPRA 13 12.788 7
10 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 13 14.266 6
11 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 13 14.845 5
12 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 13 15.626 4
13 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 13 15.855 3
14 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 13 21.083 2
15 9 Hungary Attila Tassi
Honda 13 22.024 1
16 55 Bence Boldizs
CUPRA 13 28.138
17 26 Jessica Bäckman
Hyundai 13 31.400
18 5 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 13 1'55.826
19 28 Spain Jordi Gene
CUPRA 12 1 lap
20 19 Sweden Andreas Bäckman
Hyundai 12 1 lap
21 32 Netherlands Tom Coronel
Audi 8 5 laps
22 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 5 8 laps
condividi
commenti
WTCR: strepitoso Tarquini, trionfo con la Hyundai in Gara 1
Articolo precedente

WTCR: strepitoso Tarquini, trionfo con la Hyundai in Gara 1

Articolo successivo

Tarquini-BRC, Italia che vince: "Era ora, orgoglioso di noi!"

Tarquini-BRC, Italia che vince: "Era ora, orgoglioso di noi!"
Carica i commenti