WTCR: ufficiale il cambio di format, wildcard con meno zavorra

condividi
commenti
WTCR: ufficiale il cambio di format, wildcard con meno zavorra
Di:
6 mar 2020, 20:01

Il Consiglio Mondiale FIA ha approvato il ritorno a 2 gare per weekend, con una qualifica, meno meccanici e gomme nuove a disposizione. Chi corre solo qualche evento caricherà 10kg aggiuntivi e spenderà meno.

Il Consiglio Mondiale FIA ha approvato alcune novità per la stagione 2020 del FIA WTCR.

Prima di tutto viene confermato l'inserimento dell'Austria in calendario al posto del Marocco, come già annunciato in paio di settimane fa. Al Salzburgring si andrà a correre nel weekend del 24-26 luglio, mentre la gara di Ningbo, in Cina, viene posticipata di una settimana, dunque al 18-20 settembre.

Ci sono cambiamenti di rilievo anche per ridurre i costi e incentivare l'iscrizione delle wildcard, che ora dovranno versare 5.000€ anziché 10.000€ per ogni gara che vorranno fare. Al primo evento, resta sempre l'obbligo di caricare la zavorra, ora scesa da 20kg a 10kg.

Confermato il ritorno al format di due gare per fine settimana, con una sola qualifica per definire entrambe le griglie di partenza.

Ogni team dovrà iscrivere due vetture con 12 meccanici (10 dotati di fascia al braccio per lavorare sul mezzo), mentre per chi avrà tre auto il personale è limitato a 18 elementi.

Infine vengono consentite 18 gomme nuove della Goodyear per macchina nel primo round e 12 nuove successivamente (nel 2019 erano 22 e 18 rispettivamente).

Articolo successivo
WTCR: Coronel a caccia del 500 con l'Audi della Comtoyou Racing

Articolo precedente

WTCR: Coronel a caccia del 500 con l'Audi della Comtoyou Racing

Articolo successivo

BoP: primo bollettino TCR, calano le Audi e ingrassano le Hyundai

BoP: primo bollettino TCR, calano le Audi e ingrassano le Hyundai
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Autore Francesco Corghi