WTCR: tripudio Vernay-Alfa Romeo in Gara 1 ad Aragón

Il francese è perfetto e al via balza subito al comando, scappando poi via senza che Urrutia e Magnus (Re del WTCR Rookie) possano impensierirlo. Azcona quarto davanti alle Hyundai di Tarquini e Michelisz, Ehrlacher rimonta fino all'11° posto, Guerrieri soffre ed è 13°. Fuori Björk e Coronel.

WTCR: tripudio Vernay-Alfa Romeo in Gara 1 ad Aragón

L'Alfa Romeo torna sul tetto del mondo in Gara 1 del FIA WTCR al MotorLand Aragón, con un grandissimo Jean-Karl Vernay che ha condotto al successo la Giulietta Veloce grazie ad una prestazione a dir poco perfetta.

Il portacolori del Team Mulsanne-Romeo Ferraris partiva dal terzo posto in griglia, ma allo spegnimento dei semafori il poleman Norbert Michelisz si è preoccupato di andare a chiudere la porta a Gilles Magnus spostandosi a sinistra, così il francese ha avuto via libera per balzare al comando senza mai mollarlo fino alla fine.

Per Vernay e il Team Mulsanne è il primo successo assoluto del 2020 e giunge assieme a quello nel WTCR Trophy, dove ora il transalpino ha un bel vantaggio sui rivali. "Jay Kay San" non vinceva dal novembre 2018 (Macao) quando era pilota Audi, mentre l'Alfa Romeo della Romeo Ferraris ritrova il primato dopo la vittoria segnata da Ma Qing Hua in Slovacchia l'anno scorso.

Michelisz ha cercato di difendersi dai rivali, ma nelle prime due tornate è scivolato indietro, tra sportellate e colpi proibiti che hanno consentito anche a Santiago Urrutia di risalire dal settimo al secondo posto con la Lynk & Co 03 della Cyan Performance, passando già al primo giro anche l'Audi RS 3 LMS di Magnus.

Il belga del Comtoyou Racing-RACB National Team è rimasto attaccato all'uruguagio, ma accontentandosi del podio e della vittoria del titolo per il Rookie 2020, mentre Vernay fuggiva via e amministrava magistralmente il vantaggio accumulato.

Dietro sono state botte da orbi per tutte le rimanenti posizioni della zona punti. In Top5 chiude Mikel Azcona con la Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport, davanti alle Hyundai i30 N griffate BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse condotte da Gabriele Tarquini e Michelisz.

Yvan Muller si è ritrovato più di una volta coinvolto in bagarre coi rivali, ma alla fine conclude con un settimo posto al volante della Lynk & Co della Cyan Racing, con dietro un combattivo Luca Engstler sulla Hyundai della sua squadra.

Bene anche Bence Boldizs sulla seconda Cupra della Zengő Motorsport, autore di un nono posto grintoso, mentre Néstor Girolami è il migliore delle Honda Civic Type R portando quella della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport in Top10.

Undicesimo posto che significa punti preziosissimi in ottica titolo per Yann Ehrlacher, risalito dal fondo dello schieramento con la Lynk & Co della Cyan Racing riuscendo anche a mettersi dietro la Honda del suo rivale diretto Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), alla fine tredicesimo e superato anche dall'Audi di Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team).

Completano la zona punti del Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport guidate da Tiago Monteiro ed Attila Tassi.

Gara da dimenticare per Tom Coronel e Thed Björk, entrambi KO per problemi tecnici mentre combattevano per i punti. Lo svedese della Cyan Performance già al primo giro aveva ricevuto un colpo da dietro al "Cavatappino" intraversandosi e scivolando indietro, poi ha alzato bandiera bianca con una Lynk & Co malmessa. L'olandese invece ha lamentato noie al motore della sua Audi griffata Comtoyou DHL Team.

In classifica di campionato, Ehrlacher ora va a +24 su Guerrieri, Vernay è terzo a -38 e vanta un +18 su Coronel nella graduatoria del WTCR Trophy dedicata ai privati.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 10 21'19.863 151.7 25
2 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 10 21'20.744 0.881 0.881 151.7 20
3 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 10 21'23.341 3.478 2.597 151.8 16
4 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 10 21'24.524 4.661 1.183 151.4 13
5 30 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 10 21'25.678 5.815 1.154 151.1 11
6 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 10 21'31.134 11.271 5.456 150.8 10
7 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 10 21'33.761 13.898 2.627 150.1 9
8 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 10 21'34.572 14.709 0.811 150.1 8
9 55 Bence Boldizs
CUPRA 10 21'37.440 17.577 2.868 150.0 7
10 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 10 21'39.514 19.651 2.074 149.2 6
11 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 10 21'41.546 21.683 2.032 149.6 5
12 17 France Nathanaël Berthon
Audi 10 21'41.799 21.936 0.253 149.5 4
13 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 10 21'47.364 27.501 5.565 148.7 3
14 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 10 21'47.964 28.101 0.600 149.4 2
15 9 Hungary Attila Tassi
Honda 10 21'56.048 36.185 8.084 148.4 1
16 99 Gabor Kismarty-Lechner
CUPRA 10 21'56.363 36.500 0.315 148.0
17 15 Nicolas Baert
Audi 10 21'56.944 37.081 0.581 148.2
18 40 Josh Files
Hyundai 10 21'58.085 38.222 1.141 148.7
dnf 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 9 22'57.101 1 Lap 1 Lap 148.8 Ritirato
dnf 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 7 15'25.203 3 Laps 2 Laps 149.2 Ritirato
dnf 34 France Aurélien Comte
Renault 2 4'49.551 8 Laps 5 Laps Ritirato
condividi
commenti
WTCR: Azcona e Magnus promossi in Pole, punito Vernay
Articolo precedente

WTCR: Azcona e Magnus promossi in Pole, punito Vernay

Articolo successivo

WTCR: Azcona regala la prima vittoria alla Cupra in Gara 2

WTCR: Azcona regala la prima vittoria alla Cupra in Gara 2
Carica i commenti