WTCR: tripletta Honda in Gara 3 con Guerrieri-Monteiro-Girolami

Il trio della Münnich Motorsport non sbaglia nulla e precede Azcona e Vernay, che con l'Alfa vince ancora nel WTCR Trophy. Spettacolare rimonta di Tarquini fino al 7° posto, punti per Ehrlacher e Muller, Michelisz in Top10.

WTCR: tripletta Honda in Gara 3 con Guerrieri-Monteiro-Girolami

Esteban Guerrieri completa il suo fantastico weekend dell'Hungaroring aggiudicandosi pure Gara 3 e riaprendo i giochi per la conquista del titolo piloti del FIA WTCR.

Dopo il successo in Gara 1, l'argentino ha sfruttato al meglio la partenza dalla Pole Position anche del terzo round per tenere la testa della corsa per tutti i 15 giri in programma, precedendo con la sua Honda Civic Type R quelle di Tiago Monteiro e Néstor Girolami.

Complice l'ottavo posto del leader del campionato Yann Ehrlacher, Guerrieri riduce a -22 il distacco in classifica dal francese della Cyan Racing Lynk & Co.

In casa Honda-JAS Motorsport si festeggia quindi la tripletta, anche se al via - mentre Guerrieri girava primo - ci sono state scintille tra gli altri tre perché Attila Tassi non ha avuto un buono spunto ed è stato infilato da Monteiro all'interno, ricevendo poi una "spigolata" da dietro da parte di Girolami che lo ha fatto scomporre, in modo da consentire anche all'argentino di passare.

Dell'episodio ha beneficiato pure Jean-Karl Vernay, salito quarto con l'Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, mentre Mikel Azcona ha iniziato il suo pressing su Tassi al volante della Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport.

Dietro a loro, le Lynk & Co di Ehrlacher e del suo compagno Yvan Muller, più quella di Santiago Urrutia (Cyan Performance) hanno avuto parecchio da fare per tenere le rispettive posizioni, visto che ben presto le Hyundai i30 N della BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse condotte da Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz si sono sbarazzate dell'Audi RS 3 LMS di Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team).

Guerrieri, Monteiro e Girolami hanno proseguito con il loro ritmo, ma seguite da vicinissimo da Vernay, che però si è visto arrivare in scia Azcona dopo il sesto giro, quando lo spagnolo ha superato Tassi.

Guerrieri ha anche avuto un problema col passaruota anteriore destro perdendo il rivestimento interno, ma in generale il sudamericano non ha dato mai l'impressione di poter staccare le altre macchine della Münnich Motorsport.

Intanto Tarquini ha dato il via al suo personalissimo show passando in sequenza Urrutia, Muller e infine Ehrlacher risalendo da 13° a 7° con la sua proverbiale grinta da "Cinghiale", mentre Michelisz non è riuscito a seguirlo superando solamente Berthon e Urrutia.

L'uruguagio ha provato anche a rispondere al Campione in carica, ma al giro 10 si è ritrovato con l'anteriore destra forata in seguito ai ripetuti contatti.

Azcona ha invece rotto gli indugi con Vernay all'11° passaggio scavalcandolo di forza nella lotta per il quarto posto, dando modo alle Honda di staccarsi leggermente da loro, tagliando il traguardo con Guerrieri per la seconda volta primo nel weekend, e il duo Monteiro-Girolami a completare il podio.

Azcona e Vernay sono in Top5 e il francese regala il terzo successo nel WTCR Trophy al Team Mulsanne-Romeo Ferraris, allungando a +8 nella classifica mondiale riservata ai privati.

Tassi deve accontentarsi del sesto posto resistendo nel finale all'arrembante Tarquini, Ehrlacher e Muller chiudono la Top10 assieme a Michelisz.

Berthon resta invece 11°, Thed Björk (Cyan Performance Lynk & Co) è dietro al francese, ma solo dopo che ha rifilato una sportellata all'Alfa Romeo della wildcard Luca Filippi (Team Mulsanne-Romeo Ferraris) nel corso del giro 7, fermando la rimonta del piemontese che deve accontentarsi del 15° posto.

Fra lui e lo svedese troviamo le Audi griffate Comtoyou DHL e RACB National Team di Tom Coronel e Gilles Magnus, con Luca Engstler che deve ringraziare il suo team per la miracolosa riparazione della Hyundai con la quale il tedesco è 16° dopo il botto di Gara 2.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 15 28'48.553 138.3 25
2 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 15 28'49.031 0.478 0.478 138.4 20
3 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 15 28'49.422 0.869 0.391 138.2 16
4 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 15 28'50.268 1.715 0.846 138.2 13
5 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 15 28'50.608 2.055 0.340 138.2 11
6 9 Hungary Attila Tassi
Honda 15 28'51.907 3.354 1.299 138.2 10
7 30 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 15 28'52.207 3.654 0.300 138.1 9
8 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 15 28'54.260 5.707 2.053 138.2 8
9 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 15 28'57.815 9.262 3.555 138.1 7
10 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 15 28'58.029 9.476 0.214 137.9 6
11 17 France Nathanaël Berthon
Audi 15 28'58.722 10.169 0.693 137.8 5
12 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 15 28'59.459 10.906 0.737 137.8 4
13 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 15 29'01.712 13.159 2.253 138.1 3
14 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 15 29'02.061 13.508 0.349 138.1 2
15 25 Italy Luca Filippi
Alfa Romeo 15 29'03.613 15.060 1.552 137.8 1
16 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 15 29'03.826 15.273 0.213 137.4
17 55 Bence Boldizs
CUPRA 15 29'04.414 15.861 0.588 138.1
18 28 Jose Manuel
Hyundai 15 29'10.236 21.683 5.822 137.3
19 34 France Aurélien Comte
Renault 15 29'10.723 22.170 0.487 137.4
20 97 Nico Gruber
Hyundai 15 29'11.302 22.749 0.579 137.1
21 99 Gabor Kismarty-Lechner
CUPRA 15 29'56.664 1'08.111 45.362 134.0
dnf 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 11 23'29.352 4 Laps 4 Laps 137.9 Ritirato
condividi
commenti
WTCR: Gara 2 ad Ehrlacher nell'1-2 Lynk & Co, Alfa Romeo a podio

Articolo precedente

WTCR: Gara 2 ad Ehrlacher nell'1-2 Lynk & Co, Alfa Romeo a podio

Articolo successivo

Alfa Romeo: altro podio per Vernay e allungo nel WTCR Trophy

Alfa Romeo: altro podio per Vernay e allungo nel WTCR Trophy
Carica i commenti