WTCR, Tarquini: "All'Hungaroring per andare ancora a podio"

In Slovacchia il "Cinghiale" ha ritrovato la Top3 in Gara 1, poi è stato sfortunato per due uscite di scena che vuole riscattare a Budapest. Michelisz con orgoglio in casa da Campione, ma senza pubblico.

condividi
commenti
WTCR, Tarquini: "All'Hungaroring per andare ancora a podio"

Dopo il podio ritrovato allo Slovakia Ring, Gabriele Tarquini punta a replicare lo stesso risultato anche nelle gare che nell'imminente weekend il FIA WTCR affronta all'Hungaroring.

Doppia trasferta consecutiva, quindi, per il portacolori della BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse, utile a tenere il ritmo ritrovato a bordo della Hyundai i30 N del team di Cherasco, ma soprattutto voglioso di riscattare le due uscite di scena in Gara 2 e 3 a Bratislava, non per colpa sua.

“Mi piace l’Hungaroring e credo potremo raccogliere punti e finire a podio - dice il "Cinghiale" - Abbiamo provato in questo circuito prima dell’inizio della stagione e la macchina è andata molto bene. Spero di fare molti sorpassi, stare come sempre nel cuore dell’azione e finire di nuovo in Top3”.

Appuntamento speciale, invece, per il suo compagno di squadra Norbert Michelisz, che però affronta le gare di casa senza poter mostrare con orgoglio il #1 del Campione del Mondo al proprio rumorosissimo pubblico, dato che l'evento si disputerà a porte chiuse.

“Non vedo l’ora che inizi il mio weekend di casa - commenta l'ungherese - Ogni anno per me gareggiare all’Hungaroring è speciale per l’atmosfera che si respira. Purtroppo quest’anno non avremo spettatori presenti, per cui sarà diverso. Mi piace il circuito e credo avremo buone chance di fare molti punti”.

Il Team Principal, Gabriele Rizzo, ha aggiunto: “Lo slancio che comportano due weekend di gara consecutivi è un vantaggio. In Slovacchia abbiamo centrato l’obiettivo di un podio con Tarquini, ma quella che poteva essere una vittoria di Michelisz nella gara finale è stata rovinata sul più bello. Siamo fiduciosi del buon passo delle Hyundai i30 N TCR in Slovacchia e daremo tutto per ottenere più podi all’Hungaroring”.

WTCR: in Ungheria debutto per Gruber e Sapag con le Hyundai

Articolo precedente

WTCR: in Ungheria debutto per Gruber e Sapag con le Hyundai

Articolo successivo

WTCR: Guerrieri e Muller sono i poleman all'Hungaroring

WTCR: Guerrieri e Muller sono i poleman all'Hungaroring
Carica i commenti