WTCR: Tarquini e BRC in cerca di rivincita a Most

La squadra di Cherasco, che schiera le Hyundai Elantra N del 'Cinghiale' e Michelisz, in Repubblica Ceca inizia la seconda parte della stagione 2021 con l'intenzione di riscattarsi e lottare per il vertice.

WTCR: Tarquini e BRC in cerca di rivincita a Most

La BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse si dirige all’Autodrom Most con la missione di tornare a vincere dopo l’ultimo weekend al di sotto delle aspettative alla WTCR Race of Hungary.

Dopo aver ottenuto la prima vittoria della stagione al MotorLand Aragón, purtroppo Gabriele Tarquini e il compagno di squadra Norbert Michelisz non sono riusciti a classificarsi nei primi posti all’Hungaroring. Tornare sul podio sarà quindi l’obiettivo per questa Race of Czech Republic.

Attualmente al sesto posto nella graduatoria team, e raggiunta ormai la metà della stagione, il BRC Racing Team cercherà di migliorare le performance nella seconda parte del campionato sfidando le prime cinque squadre della classifica.

Per Tarquini e Michelisz, rispettivamente al tredicesimo e quattordicesimo posto, il target sarà ottenere il meglio dalla Hyundai Elantra N TCR e raccogliere più punti possibili nelle restanti quattro gare.

La WTCR Race of Czech Republic segnerà il debutto di questa nazione nel calendario della serie turismo, un traguardo emozionante per un paese con una forte passione per il motorsport.

Situato circa 70 km a nord della capitale Praga, l’Autodrom Most misura 4.212 metri di lunghezza, con ben 21 curve. Un circuito nuovo per la maggior parte dei piloti ed in cui la chiave di successo sarà prendere velocità nei primi istanti della gara.

Il Team Principal di BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse, Gabriele Rizzo, dichiara: “Il nostro obiettivo per la seconda metà della stagione è recuperare terreno in classifica lottando per le prime posizioni nelle restanti gare. I quattro nuovi circuiti rappresenteranno una sfida ulteriore, perché dovremo assicurarci di interpretarli al meglio fin da subito per ottimizzare ogni weekend".

"Abbiamo ormai constatato che la Hyundai Elantra N TCR è in grado di competere nelle prime posizioni, con Gabriele e Norbert che hanno entrambi conquistato il podio nei precedenti round. Dobbiamo fare il nostro meglio sessione dopo sessione e poi vedremo alla fine della stagione come saremo piazzati in classifica. Tutto può ancora succedere, siamo i padroni del nostro destino”.

Tarquini commenta: “L’Autodrom Most è una pista completamente nuova per me, nonostante tutta la mia esperienza non ci sono mai stato! Una situazione per me insolita, che ora si presenterà per ben due gare consecutive. Ho studiato alcuni video di Most per prepararmi, ma i primi 45 minuti di prove libere saranno molto importanti, non solo per me, ma per la maggior parte dei piloti presenti. Sarà molto emozionante proprio per questo motivo e spero, per noi e per i fan, che ci sia molta battaglia”.

Michelisz aggiunge: “La WTCR Race of Czech Republic sarà una sfida completamente nuova per me, dal momento che non ho mai corso all’ Autodrom Most. Sarà fondamentale prendere dimestichezza con la pista velocemente e passare più tempo possibile sul circuito durante le libere, giocherà un ruolo fondamentale in questo senso. In Ungheria non abbiamo sfruttato tutto il nostro potenziale e ora sono ansioso di rimediare. Con altri quattro eventi da disputare abbiamo ancora molte opportunità nel resto della stagione per scalare la classifica, ma per farlo dobbiamo lottare per le vittorie e le prime posizioni”.

condividi
commenti
WTCR: Fulín wildcard a Most con la sua Cupra
Articolo precedente

WTCR: Fulín wildcard a Most con la sua Cupra

Articolo successivo

WTCR: aumento di peso per Cupra, Hyundai e Lynk & Co

WTCR: aumento di peso per Cupra, Hyundai e Lynk & Co
Carica i commenti