WTCR: Most, Pau-Arnos e Sochi sostituiscono i round in Asia

Anche quest'anno la massima serie turismo resta in Europa, con le gare in Repubblica Ceca, Francia e Russia che completano il calendario. Ad Adria si va invece a novembre.

WTCR: Most, Pau-Arnos e Sochi sostituiscono i round in Asia

Come anticipato da Motorsport.com già da alcune settimane, il FIA WTCR non andrà in Asia, ma il promoter Eurosport Events è riuscito a rivedere il calendario mantenendo 16 gare in totale.

Anche quest'anno, tutti gli 8 eventi della massima serie turismo si svolgeranno in Europa, dati i problemi che la pandemia di Coronavirus sta ancora creando, specialmente sui viaggi e le quarantene da osservare, che nel caso degli appuntamenti previsti in precedenza in Corea del Sud, Giappone e Macao avrebbero tenuto gli addetti ai lavori lontano da casa per oltre 2 mesi.

Le suddette trasferte vengono rimpiazzate da Repubblica Ceca, Francia e Russia. Le piste scelte per questi round sono Most (9-10 ottobre), Pau-Arnos (16-17 ottobre) e Sochi per il gran finale del 27-28 novembre.

Inoltre è stata fissata anche la nuova data per la gara in Italia, che avrà luogo ad Adria il weekend del 5-7 novembre, sperando che stavolta l'omologazione della pista veneta sia finalmente completata senza ulteriori intoppi burocratici e politici.

Round 1 e 2: WTCR Race of Germany, Nürburgring Nordschleife: 3-5 giugno
Round 3 e 4: WTCR Race of Portugal, Circuito do Estoril: 26-27 giugno
Round 5 e 6: WTCR Race of Spain, MotorLand Aragón: 10-11 luglio
Round 7 e 8: WTCR Race of Hungary, Hungaroring: 21-22 agosto
Round 9 e 10: WTCR Race of Czech Republic, Autodrom Most: 9-10 ottobre
Round 11 e 12: WTCR Race of France, Circuito Pau-Arnos**: 16-17 ottobre
Round 13 e 14: WTCR Race of Italy, Adria International Raceway**: 6-7 novembre
Round 15 e 16: WTCR Race of Russia, Sochi Autodrom***: 27-28 novembre

**Soggetto al rilascio del certificato di omologazione FIA Grado 3
***Soggetto all'approvazione del governo

condividi
commenti
BoP TCR: le Lynk & Co calano di 10 kg

Articolo precedente

BoP TCR: le Lynk & Co calano di 10 kg

Articolo successivo

WTCR, Hungaroring: Rob Huff firma una grande Pole per Gara 2

WTCR, Hungaroring: Rob Huff firma una grande Pole per Gara 2
Carica i commenti