WTCR: in Portogallo non si corre a Vila Real, ma all'Estoril

La pandemia e le restrizioni non consentiranno di correre sul cittadino portoghese, ma si è trovata una validissima alternativa con la pista permanente vicino a Lisbona, dove si andrà sempre nel weekend del 26-27 giugno.

WTCR: in Portogallo non si corre a Vila Real, ma all'Estoril

La WTCR Race of Portugal nel 2021 si svolgerà all'Estoril il 26-27 giugno, mentre il WTCR − FIA World Touring Car Cup ha raggiunto un nuovo accordo triennale con il tracciato di Vila Real.

Viste le restrizioni che il governo portoghese ha attuato causa pandemia da Coronavirus ancora in corso, non si potrà correre sulla pista cittadina, dove è impossibile che l'evento si tenga a porte chiuse, o controllare gli accessi.

Questo ha spinto il promoter Eurosport Events a scegliere un circuito permanente, ma arrivando alla stretta di mano per il rinnovo dell'accordo con Vila Real per i prossimi tre anni.

François Ribeiro, Capo di Eurosport Events: "La priorità è sempre stata quella di mantenere la WTCR Race of Portugal nel calendario 2021. E' un grande peccato che non potremo vivere la calda accoglienza di Vila Real per la seconda stagione a causa della pandemia da COVID-19, ma potremo contare su un grande impianto come il Circuito do Estoril, che in passato ha ospitato corse importanti e che ha un team di persone con cui lavorare davvero fantastico, proprio come quelle di Vila Real. Ringraziamo la FIA e la FPAK per aver accettato il cambio di sede nella stessa data e facciamo gli auguri alla gente di Vila Real, che non vediamo l'ora di incontrare di nuovo la prossima stagione quando daremo il via al nostro nuovo accordo triennale, con il continuo entusiasmo e sostegno del sindaco Santos"

António Lima, presidente del Motor Clube do Estoril: "Per il Motor Clube do Estoril è una grande soddisfazione ospitare il round del WTCR. Quando abbiamo iniziato le discussioni con Eurosport Events, siamo riusci a modificare il nostro calendario per ospitare questa prestigiosa gara. Crediamo che il layout del mitico Circuito do Estoril, la splendida regione Cascais e la capacità organizzativa del Motor Clube do Estoril siano la garanzia che questo sarà un evento memorabile. Vorrei esprimere i miei ringraziamenti a FPAK ed Estoril per il supporto nella realizzazione di questo evento, e ad Eurosport Events per la loro fiducia riposta in noi, con la garanzia che saremo sempre disponibili a riceverli. Colgo l'occasione per congratularmi con il Circuito di Vila Real per il nuovo accordo triennale per ospitare la WTCR Race of Portugal dal 2022. A tutta la famiglia WTCR, benvenuti al Circuito do Estoril, godetevi questa regione e divertitevi!"

Rui Santos, sindaco di Vila Real: "Purtroppo, per il secondo anno consecutivo, Vila Real non potrà accogliere il WTCR ed essere capitale nazionale del motorsport. È particolarmente triste per noi perché siamo a 90 anni dalle prime gare tenutesi a Vila Real, nel 1931. Ma dobbiamo essere pragmatici e renderci conto che, ciò che rende unico il nostro circuito, è la vicinanza del pubblico, il libero accesso, la convivialità e l'ambiente, che non è compatibile con la crisi sanitaria mondiale che stiamo vivendo. Nonostante questo, siamo molto felici di aver concordato con Eurosport Events il ritorno del WTCR per i prossimi tre anni, a partire dal 2022. Formalizzeremo questa collaborazione solo dopo le elezioni comunali, previste per settembre, per non condizionare chi le vincerà, ma è una grande soddisfazione rendersi conto che, in così pochi anni, Vila Real si sia affermata nel motorsport mondiale come circuito ambito ed emozionante. In ogni caso, ci auguriamo che la WTCR Race of Portugal del 2021, all'Estoril, sia un grande successo".

condividi
commenti
WTCR: la Zengo Motorsport conferma Boldizs sulla Cupra
Articolo precedente

WTCR: la Zengo Motorsport conferma Boldizs sulla Cupra

Articolo successivo

Tarquini: “Le corse turismo per me sono come la boxe”

Tarquini: “Le corse turismo per me sono come la boxe”
Carica i commenti