WTCR, Hungaroring: Rob Huff firma una grande Pole per Gara 2

Grande prova del pilota Cupra che batte Urrutia, Michelisz, Girolami e Bjork. Pole per Gara 1 a Magnus affiancato da Vervisch. Male le Hyundai, con Vernay, Engstler e Tarquini fuori in Q1, così come Monteiro.

WTCR, Hungaroring: Rob Huff firma una grande Pole per Gara 2

Rob Huff ritrova la Pole Position nel FIA WTCR con una strepitosa prova nelle Qualifiche dell'Hungaroring.

Il pilota della Zengő Motorsport si è preso il primato di Gara 2 di domani grazie all'1'51"993 realizzato al volante della sua Cupra Leon Competicion in Q3, battendo per quasi 3 decimi la Lynk & Co 03 di Santiago Urrutia (Cyan Performance).

Terzo l'idolo locale Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), unico a salvare la faccia della Hyundai, visto che le altre Elantra N sono ampiamente attardate.

L'ungherese Campione 2019 sarà affiancato in seconda fila dalla Honda Civic Type R della JAS Motorsport condotta da Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), mentre è solo quinto Thed Björk con la seconda Lynk & Co della Cyan Performance, autore di un errore all'ultima curva durante il suo tentativo di assalto alla Pole.

Sesto scatterà invece Mikel Azcona, che ha sfiorato per appena 0"073 l'accesso alla Q3 con l'altra Cupra della Zengő Motorsport. Lo spagnolo precede le Lynk & Co della Cyan Racing del duo Yann Ehrlacher-Yvan Muller, più le due Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing.

In questo caso, il decimo posto vale a Gilles Magnus la partenza al palo per la griglia invertita di Gara 1, nella quale avrà di fianco il compagno Frédéric Vervisch.

La coppia belga beffa per 11 millesimi il collega Nathanaël Berthon (Comtoyou Racing-DHL), che si ritrova 11° davanti alla Honda di Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

In Q1, dove il miglior crono lo aveva firmato Azcona davanti a Magnus, Urrutia, Huff e Girolami - tutti a punti con lo spagnolo - il primo degli eliminati è Tiago Monteiro con la Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, beffato per soli 0"032 da Michelisz.

Il portoghese scatterà così 13°, affiancato dal compagno di squadra Attila Tassi e dalle Hyundai dell'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team condotte da Luca Engstler e dal leader del campionato, Jean-Karl Vernay.

Male anche Gabriele Tarquini, che non va oltre il 17° tempo con la seconda Hyundai della BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse, così come Tom Coronel sull'Audi della Comtoyou-DHL e Jordi Gené con la Cupra preparata dalla Zengő Motorsport Drivers' Academy.

Chiudono lo schieramento le tre Hyundai di Target Competition, con Jessica Bäckman 20a, la wildcard Nicola Baldan 21° e Andreas Bäckman 23° dopo aver commesso un errore dal quale non ha potuto più rimontare.

Al 22° posto si inserisce Bence Boldizs con la seconda Cupra della Zengő Motorsport Drivers' Academy.

 

condividi
commenti
WTCR: Most, Pau-Arnos e Sochi sostituiscono i round in Asia

Articolo precedente

WTCR: Most, Pau-Arnos e Sochi sostituiscono i round in Asia

Articolo successivo

Prima vittoria WTCR per Magnus in Gara 1 all'Hungaroring

Prima vittoria WTCR per Magnus in Gara 1 all'Hungaroring
Carica i commenti