WTCR: Guerrieri domina con la Honda Gara 1 del Nordschleife

L'argentino si sbarazza di Muller con un sorpasso incredibile all'esterno della "Arenberg" e scappa via, Ehrlacher beffa Björk nel finale ed è terzo, Coronel in Top5 davanti a Girolami, Magnus, Monteiro e all'ottimo Vernay con l'Alfa Romeo. Fuori Tassi, Urrutia, Azcona e Young, primi punti per gli ungheresi della Cupra.

WTCR: Guerrieri domina con la Honda Gara 1 del Nordschleife

Esteban Guerrieri ha dominato Gara 1 del FIA WTCR al Nürburgring Nordschleife, andata in scena sotto una insidiosissima pioggia che ha messo tutto in dubbio fin dalle prime battute.

Dopo un paio di giri lungo il GP Strecke per capire le condizioni meteo e del tracciato, la direzione gara ha dato il via alla corsa, con il poleman della griglia invertita, Yvan Muller, a chiudere subito la porta all'argentino.

Il portacolori della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ci ha messo però poco a sbarazzarsi del rivale della Cyan Racing, affiancando la Lynk & Co 03 del francese all'esterno della curva "Arenberg" e scappando letteralmente via a bordo della propria Honda Civic Type R dopo un sorpasso a dir poco meraviglioso.

In tutti e tre i giri percorsi lungo l'Inferno Verde, Guerrieri ha guadagnato sensibilmente in ogni settore nei confronti di Muller, che si deve accontentare della piazza d'onore tagliando il traguardo con 3"3 di ritardo dal sudamericano (che però nel finale ha alzato il piede perché forte anche di oltre 6" di margine).

Molto emozionante invece la bagarre per la terza posizione. Tom Coronel ha cercato di tenersi dietro le Lynk & Co di Thed Björk (Cyan Performance) ed Yann Ehrlacher (Cyan Racing), ma l'Audi RS 3 LMS dell'olandese griffato Comtoyou Racing-DHL è stata infilata senza pietà alla curva 1 da entrambi i rivali proprio all'inizio dell'ultima tornata, scivolando quinta.

Björk ha invece dovuto guardarsi le spalle da Ehrlacher, che sfruttando la scia sul lungo rettilineo "Döttinger Höhe" beffa lo svedese in extremis.

Dietro a Coronel quinto (e vincitore nel WTCR Trophy), abbiamo l'altra Honda della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport condotta da Néstor Girolami, seguita dall'Audi RS 3 LMS di Gilles Magnus (Comtoyou Racing-RACB National Team).

Ottavo posto per Tiago Monteiro al volante della Honda griffata ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, mentre dall'ultimo posto in griglia risale fino al nono il bravissimo Jean-Karl Vernay sulla Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris con alcuni bei sorpassi effettuati già al primo giro, per poi beneficiare delle sfortune altrui per rimontare ulteriormente.

Primi punti per Bence Boldizs e Gábor Kismarty-Lechner con le Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport, rispettivamente decimo e undicesimo, mentre chiude la classifica Nathanaël Berthon, il quale ha però avuto un problema nel corso del giro dietro la Safety Car rientrando ai box della Comtoyou Racing per sistemare la sua Audi RS 3 LMS, per poi riaccodarsi al gruppo alla bandiera verde.

Fuori al primo giro Jack Young, a muro rovinando la parte anteriore destra della Renault Mégane R.S. che il giovane della Vuković Motorsport è comunque riuscito a riportare ai box, seppur molto lentamente.

Un guasto ha invece messo K.O. la Cupra di Mikel Azcona nel medesimo passaggio: lo spagnolo della Zengő Motorsport ha parcheggiato l'auto fumante dopo il "Karussel" e con grande rammarico visto che era riuscito a risalire in Top10.

Disastro finale per Attila Tassi, a lungo sesto e poi andato a sbattere proprio al giro conclusivo. La Honda del ragazzo di casa ALL-INKL.DE Münnich Motorsport ha anche perso una ruota nell'impatto, purtroppo centrata dalla Lynk & Co di Santiago Urrutia che lo seguiva, il che nega all'uruguaiano della Cyan Performance una spettacolare rimonta dal 14° posto.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 3
2 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 3 3.385
3 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 3 3.999
4 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 3 4.903
5 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 3 12.298
6 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 3 15.674
7 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 3 21.451
8 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 3 23.256
9 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 3 39.521
10 55 Bence Boldizs
CUPRA 3 1'54.117
11 99 Gabor Kismarty-Lechner
CUPRA 3 3'24.679
12 17 France Nathanaël Berthon
Audi 3 6'51.360
13 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 2 1 lap
14 9 Hungary Attila Tassi
Honda 2 1 lap
dnf 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 0 Ritirato
dnf 7 Jack Young
Renault 0 Ritirato
condividi
commenti
WTCR: Urrutia penalizzato, Muller in Pole per Gara 1
Articolo precedente

WTCR: Urrutia penalizzato, Muller in Pole per Gara 1

Articolo successivo

WTCR: Ehrlacher guida la doppietta Lynk & Co in Gara 2

WTCR: Ehrlacher guida la doppietta Lynk & Co in Gara 2
Carica i commenti