WTCR: Girolami vince Gara 1 in un round agrodolce per Honda

L'argentino è perfetto fin dal via e batte Björk e Tassi, ma le Civic di Monteiro e Guerrieri rompono il turbo. Quarto Coronel che vince il WTCR Trophy, Top5 per Vernay con l'Alfa Romeo, sofferenza immane per le Hyundai, comunque a punti. Bene O'Keeffe con la Renault.

WTCR: Girolami vince Gara 1 in un round agrodolce per Honda

Néstor Girolami regala la prima gioia della stagione 2020 alla Honda conquistando Gara 1 del FIA WTCR a Zolder, dove però le Civic Type R hanno vissuto una giornata agrodolce.

In Belgio a trionfare è stato il portacolori della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, autore di una prova perfetta approfittando della partenza dalla Pole Position della griglia invertita per condurre autorevolmente fino alla bandiera a scacchi.

Se da un lato c'è anche soddisfazione per il terzo posto di Attila Tassi con la Honda griffata ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, in casa JAS Motorsport non c'è da essere tranquilli perché le altre due auto giapponesi condotte da Esteban Guerrieri e Tiago Monteiro hanno riportato la preoccupante rottura del turbo, con fumate bianche fra giro 3 (l'argentino) e giro 8 (il portoghese).

Ora toccherà ai ragazzi della Münnich Motorsport cercare di sistemare tutto in vista di Gara 2 che si svolgerà nel pomeriggio.

Tornando ai risultati, le posizioni del podio si sono decise già al primo passaggio perché Thed Björk (Cyan Performance Lynk & Co) e Tassi hanno superato l'Alfa Romeo Giulietta Veloce di Jean-Karl Vernay, con il francese del Team Mulsanne-Romeo Ferraris che ha dovuto cedere pure il quarto posto all'Audi RS 3 di Tom Coronel (Comtoyou Racing), vincitore nel WTCR Trophy davanti a "Jay Kay San".

Vernay inizialmente non ha retto il passo del quartetto di testa, poi si è riaccodato nei giri finali, dopo una strenua difesa dagli attacchi delle Lynk & Co di Santiago Urrutia, Yann Ehrlacher ed Yvan Muller, che vanno a chiudere rispettivamente in sesta, settima e ottava piazza.

Grande bagarre per le ultime due posizioni della Top10 tra i ragazzi della Comtoyou Racing, Nathanaël Berthon e Gilles Magnus, più volte a superarsi con le loro Audi.

E le Hyundai? Troppo lente e penalizzate dal Balance of Performance per giocarsela con gli altri: la migliore i30 N è solamente undicesima grazie al Campione in carica Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), che ha combattuto anche a frenate al limite con quella di Luca Engstler (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team), mentre i loro compagni di squadra, Gabriele Tarquini e Nicky Catsburg, prendono punti con il 15° e 14° posto.

Davanti all'olandese si piazza la wildcard Dylan O'Keeffe, autore di una prova consistente al volante della Renault Mégane R.S. messa a punto dalla Vuković Motorsport. Il suo compagno di squadra, Jack Young, si è invece dovuto arrendere dopo una toccata con Tarquini.

Essendo O'Keeffe "trasparente" per la classifica di campionato, un punticino se lo porta a casa anche Mikel Azcona (Zengő Motorsport) con la nuova Cupra Leon Competición.

Infine avrebbe meritato molto di più Luca Filippi, costretto a partire dal fondo dello schieramento dopo le penalità accumulate in Qualifica. Il secondo portacolori del Team Mulsanne-Romeo Ferraris già dopo un paio di tornate era riuscito ad arrivare in Top15, poi però ha commesso un errore in frenata al giro 6 dovendo accontentarsi di portare la sua Alfa Romeo 18a al traguardo.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 13 - 25
2 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 13 1.127 1.127 1.127 20
3 9 Hungary Attila Tassi
Honda 13 1.844 1.844 0.717 16
4 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 13 2.072 2.072 0.228 13
5 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 13 4.632 4.632 2.560 11
6 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 13 6.050 6.050 1.418 10
7 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 13 6.674 6.674 0.624 9
8 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 13 7.382 7.382 0.708 8
9 17 France Nathanaël Berthon
Audi 13 7.794 7.794 0.412 7
10 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 13 12.585 12.585 4.791 6
11 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 13 15.513 15.513 2.928 5
12 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 13 16.085 16.085 0.572 4
13 33 Dylan O'Keeffe
Renault 13 18.135 18.135 2.050 3
14 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 13 21.572 21.572 3.437 2
15 30 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 13 23.527 23.527 1.955 1
16 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 13 25.323 25.323 1.796
17 55 Bence Boldizs
CUPRA 13 31.621 31.621 6.298
18 25 Italy Luca Filippi
Alfa Romeo 13 34.240 34.240 2.619
19 99 Gabor Kismarty-Lechner
CUPRA 13 50.562 50.562 16.322
20 7 Jack Young
Renault 12 1 lap
21 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 7 6 laps
22 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 2 11 laps
condividi
commenti
WTCR: Audi in pole per Gara 2 con il sorprendente Berthon
Articolo precedente

WTCR: Audi in pole per Gara 2 con il sorprendente Berthon

Articolo successivo

WTCR: Ehrlacher guida la tripletta Lynk & Co in Gara 2 a Zolder

WTCR: Ehrlacher guida la tripletta Lynk & Co in Gara 2 a Zolder
Carica i commenti