WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
59 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
87 giorni
G
Aragón
30 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
108 giorni
G
Adria
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
122 giorni

Compensation Weight: a Zandvoort le Hyundai tornano a 60kg, aumentano le Alfa Romeo, cala la Honda

condividi
commenti
Compensation Weight: a Zandvoort le Hyundai tornano a 60kg, aumentano le Alfa Romeo, cala la Honda
Di:
16 mag 2019, 11:25

Le zavorre che verranno applicate in Olanda vedranno le i30 N e le Civic essere le auto più pesanti in pista, mentre 30kg vengono dati alle Giulietta e alle Lynk & Co. Scendono di nuovo le Volkswagen, 40kg per Audi e Cupra.

Per il prossimo round del FIA WTCR a Zandvoort, le Hyundai tornano ad essere le vetture più pesanti sulla griglia di partenza, dopo i calcoli del nuovo Compensation Weight.

In Olanda le vetture della BRC lo scorso anno si ritrovarono non solo a dover caricare il massimo della zavorra, ossia quei 60kg che avranno anche nel weekend, ma pure a dover alzare da terra le i30 N a 100mm. Questo creò parecchi grattacapi a Gabriele Tarquini e soci, i quali resteranno comunque sui 70mm imposti dal Balance of Performance del TCR.

La vittoria di Ma Qing Hua e i podi centrati dallo stesso cinese e Kevin Ceccon in Slovacchia hanno fatto sì che le Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris ricevano 30kg aggiuntivi, che sarà la medesima zavorra di Lynk & Co 03 (in serissima difficoltà allo Slovakia Ring) e Volkswagen Golf GTI (nuovamente "dimagrite" dopo il cambio di centralina).

Per altro proprio le Lynk & Co vedono aumentare il BoP da 30kg a 40kg, arrivando a 1365kg di peso complessivo, ma beneficeranno anche del 100% di potenza del turbo (prima era stata abbassata al 97,5%).

Scendono di 10kg le Honda Civic Type R, restando però le più pesanti in pista dopo le Hyundai con un totale di 50kg a bordo, mentre le Audi RS 3 LMS e le Cupra ne avranno 30.

Articolo successivo
Tarquini pensa a Zandvoort: "Nel 2018 fu un incubo, speriamo di dimostrare il nostro reale potenziale"

Articolo precedente

Tarquini pensa a Zandvoort: "Nel 2018 fu un incubo, speriamo di dimostrare il nostro reale potenziale"

Articolo successivo

Zandvoort, Libere 1: Tassi beffa le Cupra in extremis

Zandvoort, Libere 1: Tassi beffa le Cupra in extremis
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Evento Zandvoort
Location Zandvoort
Autore Francesco Corghi