WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
68 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Aragón
30 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
117 giorni
G
Adria
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
131 giorni

WTCR: cambiano le Qualifiche, solo 4 turbo e meno gomme

condividi
commenti
WTCR: cambiano le Qualifiche, solo 4 turbo e meno gomme
Di:
20 giu 2020, 09:04

Il Consiglio Mondiale FIA ha dato il suo ok ai cambiamenti del regolamento sportivo per la stagione 2020. Ecco come verranno stilate le griglia di partenza e chi potrà intervenire sulle vetture.

Il Consiglio Mondiale FIA ha approvato i cambiamenti al regolamento sportivo del FIA WTCR per la stagione 2020, sia per quanto riguarda i format dei weekend di gara che per ulteriori strategie di riduzione dei costi.

Come già noto, la massima serie turismo affronterà sei eventi in questa annata; i primi due avranno due gare soltanto (Austria e Germania), mentre negli altri quattro ne vedremo tre. Dopo la scelta di togliere la seconda sessione di qualifica, il promoter Eurosport Events e la FIA hanno adottato una soluzione differente per la composizione delle griglie di partenza.

La scelta è rimasta quella di mantenere le tre manche (Q1-Q2-Q3) per l'unico turno di prove cronometrate rimasto, tranne per la tappa del Nordschleife, che visti i 25,378km dell'Inferno Verde renderebbe difficoltoso e lungo il tutto, per cui si procederà con un'unica fase da 60′ e i primi cinque della graduatoria prenderanno punti sulla scala di 10-8-6-4-2. L'ordine finale sarà quello della partenza di Gara 2, mentre Gara 1 avrà la Top10 invertita.

Venendo alle Qualifiche, la Q1 durerà 20' e prevede sempre l'eliminazione dei piloti che ottengono dal 13° tempo in giù. Gli altri accedono alla Q2 (10') nella quale il decimo conquisterà la Pole Position della griglia invertita di Gara 1 e i Top5 passeranno alla Q3 per giocarsi la Pole Position di Gara 2 con un giro singolo nella fase chiamata "shootout"; in questo caso, il migliore della Q2 sceglierà per primo quando uscire dai box, poi toccherà agli altri decidere il proprio turno.

La differenza importante sta nei fine settimana con 3 gare, dove la griglia di Gara 1 sarà determinata dal risultato della Q1 (con punteggi ai Top5 sulla scala 5-4-3-2-1), quella di Gara 2 avrà la Top10 invertita delle tre fasi combinate, le quali stileranno comunque l'ordine di partenza per Gara 3, con punteggi ai Top5 della Q3 assegnati come sopra.

Parlando invece alle decisioni per ridurre ulteriormente i costi, il Consiglio Mondiale FIA ha votato a favore dell'utilizzo di un massimo di 4 turbo all’anno, con intervento di massimo 5 persone per volta su una macchina contemporaneamente.

Anche il numero delle gomme del nuovo fornitore Goodyear cambia perché dal primo evento cui un pilota prende parte è consentito un massimo di 16 gomme slick nuove, che diventano 12 su 22 dal secondo e 16 su 26 dal terzo.

Infine è stata approvata la riapertura delle iscrizioni dal 20 giugno fino al 14 agosto, anche per una singola auto. In questo caso, solo il pilota potrà concorrere per il titolo relativo, mentre il suo team no, dato che la classifica per il Mondiale delle squadre è riservata a chi partecipa con due vetture.

Articolo successivo
WTCR: cambia la scala di pesi per il BoP delle TCR

Articolo precedente

WTCR: cambia la scala di pesi per il BoP delle TCR

Articolo successivo

WTCR Trophy: ecco tornare il titolo per i piloti indipendenti

WTCR Trophy: ecco tornare il titolo per i piloti indipendenti
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Autore Francesco Corghi