WTCR | Azcona vince Gara 1 in rimonta, Ehrlacher ancora Campione

Lo spagnolo la spunta su Vernay e Vervisch dopo aspre battaglie, ma al pilota Cyan Lynk & Co (che trionfa tra i team) basta il sesto posto per conquistare il titolo. Magnus e Berthon in Top5, fuori Huff e Guerrieri.

WTCR | Azcona vince Gara 1 in rimonta, Ehrlacher ancora Campione

Un grande Mikel Azcona si aggiudica Gara 1 del FIA WTCR a Sochi, con una rimonta pazzesca dall'ottavo posto, ma il riflettori sono tutti puntati su Yann Ehrlacher, al quale basta il sesto per laurearsi Campione 2021 confermando il titolo vinto l'anno scorso.

Il primo round russo è stato molto bello sin dalla partenza, anche grazie alla pioggia che ha rimescolato le carte regalando battaglie e sportellate fino alla bandiera a scacchi, dopo la quale anche la Cyan Racing si porta a casa il trofeo riservato ai team.

Allo spegnimento dei semafori, il poleman della griglia invertita Gilles Magnus ha mantenuto a fatica la prima posizione, insidiato dal razzo Jean-Karl Vernay, ma il primo episodio controverso si è consumato alle loro spalle.

Alla curva 4, Frédéric Vervisch - che da secondo era sceso terzo - ha dovuto difendersi al limite dall'arrembante Esteban Guerrieri, che mandato larghissimo dal belga si è toccato lievemente col posteriore dell'Audi RS 3 LMS.

La Honda Civic Type R TCR costruite dalla JAS Motorsport ha perso aderenza e l'alfiere della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha sbandato piombando ad altissima velocità contro le barriere distruggendo l'auto, ma uscendo fortunatamente illeso.

Safety Car in pista che ha raggruppatto la truppa fino al giro 4, quando alla ripartenza Magnus non è stato in grado di resistere a Vernay. Il francese dell'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team è passato al comando e per sua fortuna, dato che sulla Hyundai Elantra N i tergicristalli hanno smesso di funzionare.

Dietro a lui sono cominciate le scintille tra le Audi del Comtoyou Team guidate da Magnus e Vervisch, e le Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport affidate a Rob Huff ed Azcona. Magnus ha lasciato passare Vervisch per provare a riprendere Vernay, cercando di tenere a bada le auto spagnole.

Intanto Ehrlacher ha tenuto la settima posizione dietro all'Audi di Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team), protetto dai suoi compagni Yvan Muller e Santiago Urrutia.

Dal quinto al nono giro se ne sono viste di tutti i colori nella bagarre per il podio. Mentre Vernay non è riuscito a guadagnare più di tanto, Vervisch ha provato a riprenderlo, ma Huff gli si è rifatto sotto e una sportellata in uscita dalla curva 10 ha piegato l'anteriore sinistra della Cupra condotta dall'inglese, che ha rallentato ritirandosi.

Azcona ne ha approfittato per passare entrambi e prendere nelle ultime due tornate Vernay. Lo spagnolo ha sfruttato la maggiore velocità della sua macchina per beffare il rivale all'ultimo passaggio, conquistando la prima vittoria della stagione, che è anche la prima per la Zengő Motorsport.

Con Vervisch terzo davanti a Magnus e Berthon (e Guerrieri ritirato), la lotta per il titolo si è matematicamente chiusa perché ad Ehrlacher è bastato transitare sesto sul traguardo per portarsi a casa l'iride.

Il francese della Cyan Racing non ha sbagliato nulla a bordo della sua Lynk & Co 03, senza correre rischi e beneficiando anche della poca pressione ricevuta alle spalle, dato che Attila Tassi con la Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport era ormai troppo lontano per impensierirlo, una volta passate le 03 TCR di Muller ed Urrutia, che completano la Top10 assieme al loro compagno Thed Björk.

A punti vanno anche la Honda di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), le Hyundai di Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse) - in difficoltà nel finale dopo aver combattuto dietro ad Ehrlacher - Luca Engstler (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) e Gabriele Tarquini (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), e la Cupra di Jordi Gené (Zengő Motorsport Drivers' Academy).

Restano a mani vuote Tom Coronel con l'altra Audi del Comtoyou DHL Team, Bence Boldizs sulla Cupra della Zengő Motorsport Drivers' Academy e le wildcard Kirill Ladygin e Mikhail Mityaev, armati delle Lada Vesta Sport, ma trasparenti ai fini dell'assegnazione punti.

Non si è schierato Tiago Monteiro con la seconda Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, dato che il portoghese è ricoverato in ospedale per una infezione batterica al torace.

Gara 2 si svolgerà alle ore 12;15 italiane sulla distanza di 11 giri.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 11 31'18.657 137.0 25
2 69 France Jean-Karl Vernay
Hyundai 11 31'20.060 1.403 1.403 136.4 20
3 22 Belgium Frédéric Vervisch
Audi 11 31'21.089 2.432 1.029 137.1 16
4 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 11 31'21.394 2.737 0.305 136.6 13
5 17 France Nathanaël Berthon
Audi 11 31'23.149 4.492 1.755 136.8 11
6 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 11 31'24.660 6.003 1.511 136.8 10
7 9 Hungary Attila Tassi
Honda 11 31'26.157 7.500 1.497 136.8 9
8 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 11 31'26.973 8.316 0.816 136.5 8
9 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 11 31'28.618 9.961 1.645 136.4 7
10 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 11 31'32.211 13.554 3.593 136.3 6
11 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 11 31'32.773 14.116 0.562 137.0 5
12 5 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 11 31'38.259 19.602 5.486 135.4 4
13 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 11 31'40.239 21.582 1.980 135.2 3
14 3 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 11 31'40.691 22.034 0.452 136.0 2
15 28 Spain Jordi Gene
CUPRA 11 31'42.090 23.433 1.399 135.8 1
16 32 Netherlands Tom Coronel
Audi 11 31'43.438 24.781 1.348 135.5
17 55 Bence Boldizs
CUPRA 11 31'44.397 25.740 0.959 135.8
18 20 Russian Federation Kirill Ladygin
LADA 11 31'52.853 34.196 8.456 134.5
19 30 Mikhail Mityaev
LADA 11 31'58.640 39.983 5.787 134.1
dnf 79 United Kingdom Robert Peter Huff
CUPRA 9 27'00.912 2 Laps 2 Laps 137.1 Ritirato
dnf 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 0 Ritirato
condividi
commenti
WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi
Articolo precedente

WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi

Articolo successivo

WTCR | Sochi ancora griffata Cupra, Huff domina Gara 2

WTCR | Sochi ancora griffata Cupra, Huff domina Gara 2
Carica i commenti