Rob Huff brucia Oriola al via e va a festeggiare in Gara 2 a Suzuka

condividi
commenti
Rob Huff brucia Oriola al via e va a festeggiare in Gara 2 a Suzuka
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
28 ott 2018, 05:45

L'inglese è perfetto alla partenza superando lo spagnolo, che è secondo resistendo agli assalti finali di Michelisz. Panis e Tarquini in Top5, il "Cinghiale" allunga su Muller e Björk che non vanno a punti. Bella rimonta di Ceccon, sesto. Guerrieri buttato fuori da Bennani, Ferrara dà spettacolo poi si ritira.

Rob Huff torna al successo grazie ad una bella prova in Gara 2 del FIA WTCR a Suzuka, con il pilota della Sébastien Loeb Racing che ha sfruttato al meglio la partenza dalla prima fila della griglia invertita per prendere il comando delle operazioni fin dalla prima curva, senza poi mollarlo.

Al volante della sua Volkswagen Golf GTI, l'inglese ha bruciato allo spegnimento dei semafori la Cupra di Pepe Oriola, con lo spagnolo del Team OSCARO by Campos Racing che ha cercato inizialmente di riprendersi la posizione insidiando "Huffy", poi strada facendo ha dovuto guardarsi le spalle per il rientro di un Norbert Michelisz indemoniato.

L'ungherese del BRC Racing Team va a completare il podio con la propria Hyundai i30 N senza trovare varchi per scavalcare Oriola, mentre alle sue spalle giungono in sequenza l'Audi RS 3 LMS di Aurélien Panis (Comtoyou Racing), Gabriele Tarquini con l'altra Hyundai i30 N del BRC Racing Team e Kevin Ceccon con l'Alfa Romeo Giulietta del Team Mulsanne-Romeo Ferraris.

Per il "Cinghiale" è un piazzamento importantissimo che gli consente di guadagnare 10 punti sui rivali diretti in classifica, Yvan Muller e Thed Björk, rispettivamente 11° e 13° in questo round con le loro Hyundai i30 N. 

Leggi anche:

Per Ceccon è stata una rimonta con il freno a mano tirato, dato che per lunghissimi tratti ha dovuto trovare lo spazio per superare la Peugeot 308 di Aurélien Comte (DG Sport Compétition), ma chiaramente il bergamasco non ha voluto prendersi rischi inutili sapendo che in Gara 3 dovrà scattare dalla pole position, nonostante fosse evidente la sua supremazia sui rettilinei.

Nel finale si ritrova con un pugno di mosche in mano Denis Dupont, il quale era stato inizialmente in bagarre per il podio con l'altra Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing, poi al giro 8 ha dovuto cedere il passo in sequenza a Panis, Tarquini e Ceccon finendo la gara settimo davanti a Comte, che come detto sopra, nonostante una strenua difesa ha dovuto arrendersi a Ceccon al giro 7.

Completano la zona punti la Volkswagen Golf GTI di Mehdi Bennani e la Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport guidata da Yann Ehrlacher. Non è andata altrettanto bene al compagno di scuderia di quest'ultimo, Esteban Guerrieri, toccato alla curva 4 dopo il via proprio dal marocchino della Sébastien Loeb Racing; l'argentino è piombato contro le barriere dovendosi ritirare e la Safety Car è stata costretta ad entrare in pista per un paio di passaggi per consentire la rimozione della sua Honda.

Non sono andate bene le altre Audi RS 3 LMS, tutte gravate di 60kg di zavorra, con Fréderic Vervisch (Comtoyou Racing) e Jean-Karl Vernay (Leopard Lukoil Team WRT) 12° e 14°. Il francese è stato protagonista di un duello ai ferri cortissimi con l'Alfa Romeo Giulietta di Gigi Ferrara, che dopo un fantastico doppio sorpasso ai danni suoi e di Timo Scheider (Honda Civic Type R - ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) sul rettilineo principale è stato colpito sul posteriore da "JK San" finendo indietro. Il barese del Team Mulsanne-Romeo Ferraris nel finale ha poi dovuto rientrare ai box.

Tiago Monteiro ottiene un 15° posto nella sua seconda gara con la Honda Civic Type R della Boutsen Ginion Racing al rientro dopo l'infortunio. 

 
Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 10 23'21.959     156.8   25
2   74 Spain Pepe Oriola Seat 10 23'23.403 1.444 1.444 156.9   18
3   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 10 23'23.897 1.938 0.494 156.1   15
4   21 France Aurélien Panis Audi 10 23'29.644 7.685 5.747 155.5   12
5   30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 10 23'30.943 8.984 1.299 156.0   10
6   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 10 23'31.377 9.418 0.434 156.5   8
7   20 Belgium Denis Dupont Audi 10 23'32.919 10.960 1.542 155.5   6
8   7 France Aurélien Comte Peugeot 10 23'33.708 11.749 0.789 155.8   4
9   25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 10 23'34.145 12.186 0.437 155.4   2
10   68 France Yann Ehrlacher Honda 10 23'35.853 13.894 1.708 155.5   1
11   48 France Yvan Muller Hyundai 10 23'36.086 14.127 0.233 155.8    
12   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 10 23'36.553 14.594 0.467 155.8    
13   11 Sweden Thed Björk Hyundai 10 23'36.719 14.760 0.166 156.3    
14   69 France Jean-Karl Vernay Audi 10 23'39.591 17.632 2.872 155.5    
15   18 Portugal Tiago Monteiro Honda 10 23'40.094 18.135 0.503 156.2    
16   42 Germany Timo Scheider Honda 10 23'40.969 19.010 0.875 155.4    
17   23 France Nathanaël Berthon Audi 10 23'41.762 19.803 0.793 155.8    
18   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 10 23'42.562 20.603 0.800 155.7    
19   9 Netherlands Tom Coronel Honda 10 23'43.135 21.176 0.573 155.4    
20   70 Slovakia Mat'o Homola Peugeot 10 23'43.605 21.646 0.470 156.3    
21   8 Hungary Norbert Nágy Seat 10 23'45.070 23.111 1.465 154.8    
22   27 France John Filippi Seat 9 21'32.828 1 Lap 1 Lap 155.1    
  dnf 16 Italy Luigi Ferrara Alfa Romeo 8 19'14.764 2 Laps 1 Lap 156.1 Retirement  
  dnf 66 Hungary Zsolt Dávid Szabó Seat 2 5'37.641 8 Laps 6 Laps 123.3 Retirement  
  dnf 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda           Retirement
Articolo successivo
Ehrlacher punito per il contatto con Huff, -5 posizioni sulla griglia di Gara 2

Articolo precedente

Ehrlacher punito per il contatto con Huff, -5 posizioni sulla griglia di Gara 2

Articolo successivo

Ceccon penalizzato, Gabriele Tarquini vince Gara 3 e allunga in classifica, Alfa Romeo terza

Ceccon penalizzato, Gabriele Tarquini vince Gara 3 e allunga in classifica, Alfa Romeo terza
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Evento Suzuka
Location Suzuka
Piloti Pepe Oriola , Norbert Michelisz , Robert Peter Huff
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Gara