WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
1 giorno

Macau: in Gara 3 arriva la prima vittoria nel WTCR per Priaulx

condividi
commenti
Macau: in Gara 3 arriva la prima vittoria nel WTCR per Priaulx
Di:
17 nov 2019, 08:17

Ancora dominio Lynk & Co con l'inglese che precede in volata Huff, Vernay e Kristoffersson, mentre Catsburg si tiene dietro Muller e Björk (ancora al "regalo" nei confronti di Yvan). Ok Ceccon, punti per Michelisz e Guerrieri che restano in vetta al campionato. Fuori Tarquini.

Il dominio a Macao delle Lynk & Co si completa in Gara 3 con il primo successo stagionale e nel FIA WTCR per Andy Priaulx, autore di una prestazione fantastica che lo ha visto condurre dal primo all'ultimo giro senza commettere un errore.

Al via il britannico è riuscito a scavalcare il poleman Rob Huff portando la sua 03 al comando davanti alla Volkswagen Golf GTI del pilota della Sébastien Loeb Racing, con Jean-Karl Vernay a piazzarsi in scia ai due con la Audi RS 3 LMS del Leopard Racing Team WRT, così come Johan Kristoffersson sulla seconda Volkswagen Golf GTI griffata Sébastien Loeb Racing.

Da questo momento in poi il gruppo si è separato in due tronconi di combattenti. Il quartetto Priaulx-Huff-Vernay-Kristoffersson ha preso il largo guadagnando parecchio sulla Lynk & Co 03 di Thed Björk (Cyan Racing), che a sua volta si è ritrovato con un margine di estrema sicurezza nei confronti della Hyundai i30 N di Nicky Catsburg, vero e proprio "tappo" per tutti gli altri.

L'olandese della BRC-Lukoil ha fatto quel che doveva, ossia rallentare il più possibile la seconda Lynk & Co 03 della Cyan Racing condotta da Yvan Muller, seguito a ruota da quella della Cyan Performance affidata a suo nipote Yann Ehrlacher, incalzato dall'Alfa Romeo Giulietta Veloce di Kevin Ceccon (Team Mulsanne-Romeo Ferraris) e dalla Honda Civic Type R di Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

L'argentino ha avuto i suoi sudori freddi nel tenersi dietro la Cupra di Tom Coronel (Comtoyou Racing-DHL), dietro alla quale Norbert Michelisz ha dovuto fare il massimo pur di prendersi i punti che lo mantengono in vetta al campionato con la Hyundai i30 N della BRC. Fra l'altro l'ungherese non era partito benissimo, ma ha beneficiato del ritiro da parte del suo compagno di squadra Gabriele Tarquini, fuori già nel corso del primo giro, per salire in classifica.

Stavolta non ci sono stati sorpassi, ma solo brividi per i vari tentativi; al termine degli 11 giri previsti il gruppo Priaulx-Huff-Vernay-Kristoffersson taglia il traguardo racchiuso in appena 1"855, mentre Björk nel finale rallenta per finire settimo dietro a Muller, che è sesto in scia a Catsburg.

In Top10 si piazzano anche Ehrlacher, Ceccon e Guerrieri, con Coronel, Michelisz, Niels Langeveld (Audi - Comtoyou Racing), Luca Engstler (Hyundai - BRC-Lukoil) e Frédéric Vervisch (Audi - Comtoyou Racing) a completare la zona punti, fuori dalla quale resta ancora una volta Ma Qing Hua con la seconda Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris.

A questo punto sarà decisivo il weekend di Sepang, in Malesia, per l'ultimo round stagionale che vedrà incoronato il Campione Piloti 2019 il 15 dicembre. Michelisz resta primo a 316 punti, seguito da Guerrieri a 307, Muller a 305, e Björk a 288. Fuori matematicamente dalla lotta per il titolo Ehrlacher (209), che supera Tarquini (205).

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 111 Guernsey Andy Priaulx
Lynk & Co 11 27'58.428 145.2 25
2 12 United Kingdom Robert Peter Huff
Volkswagen 11 27'58.780 0.352 0.352 145.1 20
3 69 France Jean-Karl Vernay
Audi 11 27'59.621 1.193 0.841 145.1 16
4 14 Sweden Johan Kristoffersson
Volkswagen 11 28'00.283 1.855 0.662 145.1 13
5 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 11 28'18.458 20.030 18.175 143.8 11
6 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 11 28'19.524 21.096 1.066 143.9 10
7 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 11 28'19.980 21.552 0.456 144.5 9
8 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 11 28'20.622 22.194 0.642 143.8 8
9 31 Italy Kevin Ceccon
Alfa Romeo 11 28'20.993 22.565 0.371 144.0 7
10 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 11 28'21.934 23.506 0.941 144.1 6
11 50 Netherlands Tom Coronel
CUPRA 11 28'22.312 23.884 0.378 144.0 5
12 5 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 11 28'23.025 24.597 0.713 143.9 4
13 10 Netherlands Niels Langeveld
Audi 11 28'23.482 25.054 0.457 143.9 3
14 6 Germany Luca Engstler
Hyundai 11 28'25.980 27.552 2.498 144.0 2
15 22 Belgium Frédéric Vervisch
Audi 11 28'26.353 27.925 0.373 144.2 1
16 9 Hungary Attila Tassi
Honda 11 28'27.687 29.259 1.334 144.4
17 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 11 28'28.568 30.140 0.881 144.2
18 25 Morocco Mehdi Bennani
Volkswagen 11 28'28.955 30.527 0.387 143.9
19 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 11 28'29.745 31.317 0.790 144.7
20 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 11 28'29.928 31.500 0.183 144.0
21 33 Germany Benjamin Leuchter
Volkswagen 11 28'30.747 32.319 0.819 144.3
22 55 China Ma Qing Hua
Alfa Romeo 11 28'33.030 34.602 2.283 144.3
23 21 France Aurélien Panis
CUPRA 11 28'35.479 37.051 2.449 143.9
24 2 Sweden Robert Dahlgren
CUPRA 11 28'38.184 39.756 2.705 144.6
25 36 Lo Kai
Audi 11 28'49.700 51.272 11.516 142.2
26 dnf 1 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 3 19'41.315 8 Laps 8 Laps Ritirato
Articolo successivo
Macau: con Muller-Björk è doppietta Lynk & Co in Gara 2 del WTCR

Articolo precedente

Macau: con Muller-Björk è doppietta Lynk & Co in Gara 2 del WTCR

Articolo successivo

Michelisz torna leader del WTCR: "Ora Sepang, voglio il Mondiale"

Michelisz torna leader del WTCR: "Ora Sepang, voglio il Mondiale"
Carica i commenti