L'emozionante rientro di Monteiro: "Ho superato ogni aspettativa, tutto veniva in modo naturale"

condividi
commenti
L'emozionante rientro di Monteiro:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
30 ott 2018, 07:56

A Suzuka si è rivisto il portoghese dopo oltre un anno dall'incidente che aveva messo in pericolo la sua carriera e vita. Con la Honda non si era posto obiettivi se non quello di migliorare passo dopo passo e alla fine ha rischiato di andare anche a punti in Gara 3.

Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR
Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR
Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR
Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR
François Ribeiro, WTCR Eurosport, Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR, Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR, Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR at the Sake ceremony
Sessione di autografi: Tiago Monteiro, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR

Tiago Monteiro fa fatica a non emozionarsi quando scende per l'ultima volta dalla sua Honda Civic Type R nella domenica di Suzuka del FIA WTCR.

A 415 giorni dal terribile incidente occorsogli nei test di Barcellona, dove aveva riportato serissimi infortuni a collo, testa e vista, il portoghese ha ripreso in mano un volante per un weekend di gara e in Giappone le cose non sono andate affatto male.

"E' stato un ritorno importante e sono contento di come è andato perché per tutto il weekend sono riuscito ad aumentare la confidenza con l'auto e con me stesso - ha spiegato Monteiro - La cosa migliore è che tutto veniva in modo naturale e sereno, come se non mi fossi mai fermato. Ovviamente debbo ancora trovare il ritmo, però mi sono divertito. Mi sono emozionato, tutti mi hanno supportato in modo fantastico dandomi le motivazioni per tornare. Non potrò mai ringraziare abbastanza tutti per quello che hanno fatto, senza di loro probabilmente mi sarei fermato. Ma sono qui, sono tornato e non vedo l'ora di affrontare i test invernali per prepararmi al meglio in vista del rientro definitivo della prossima stagione".

Il portacolori della Boutsen Ginion Racing non è stato aiutato dal programma che prevedeva libere e qualifiche tutte di venerdì, ma nonostante ciò si è comunque distinto in gara riuscendo a lottare a centro gruppo e a sfiorare la zona punti nell'ultimo round.

"Come avevo detto, non mi ero posto obiettivi, volevo solo divertirmi e capire come stavo. Chiaramente dentro di te e personalmente sei sempre pronto a dare tutto per ottenere il miglior risultato possibile. Sono rimasto col gruppo e fin dall'inizio del weekend non ero così lontano. Ovviamente il format non era dei migliori per me, visto che tutto si è svolto praticamente nel primo giorno. Ho cercato di spingermi al limite per vedere dove arrivavo, ho ottenuto il quarto crono in Gara 2 e lottato per la zona punti in Gara 3. Mi sono divertito molto e ho superato le aspettative, per questo sono contentissimo".

Articolo successivo
Fotogallery WTCR: il primo trionfo dell'Alfa Romeo a Suzuka

Articolo precedente

Fotogallery WTCR: il primo trionfo dell'Alfa Romeo a Suzuka

Articolo successivo

Australia: arrivata la prima Volkswagen Golf GTI che correrà nel 2019

Australia: arrivata la prima Volkswagen Golf GTI che correrà nel 2019
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Evento Suzuka
Location Suzuka
Piloti Tiago Monteiro
Team Boutsen Ginion Racing , Honda Racing Team JAS
Autore Francesco Corghi