Hyundai prepara la Elantra per il WTCR e affina la i30

A Vallelunga la Casa coreana ha lavorato questa settimana con Tarquini e Michelisz su entrambe le macchine TCR e il team principal Andrea Adamo ha spiegato a Motorsport.com quali sono le idee per il 2021.

Hyundai prepara la Elantra per il WTCR e affina la i30

I test di Hyundai Motorsport in pista vanno avanti alacremente in vista dei nuovi impegni del 2021.

Norbert Michelisz e Gabriele Tarquini sono stati infatti questa settimana a Vallelunga per mettere le mani sulla nuovissima Elantra N TCR, ma anche sulla i30 N TCR che fino ad ora è stata l'arma vincente della Casa coreana nelle corse turismo.

I due Campioni del WTCR si sono alternati al volante delle due macchine per un lavoro di sviluppo della Elantra, che debutterà l'anno prossimo in pista, e di affinamento della i30 N, la quale essendo arrivata al termine dei 3 anni di congelamento delle parti omologate ora potrà ricevere alcuni interventi di affinamento e restyling.

"I test sono andati bene, in questi giorni posso dire che abbiamo consumato molta benzina e utilizzato tante gomme! - ha affermato il team principal di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, parlando con Motorsport.com - Il fatto di avere entrambi i nostri piloti presenti che si alternavano alla guida ci ha dato modo di sentire le loro impressioni confrontando ogni cosa. Sono stati tre giorni produttivi".

C'è sicuramente grande attesa e curiosità per la Elantra, che sarà il terzo mezzo TCR nella storia di Hyundai e che è stato costruito soprattutto per dare nuovamente l'assalto al titolo iridato della categoria, dopo un 2020 da dimenticare (più per ragioni politiche che per mancanza di prestazioni in pista).

"L'obiettivo per la Elantra è schierarla nel WTCR, mentre posso dire con certezza che sarà in azione nei campionati statunitensi. Il lavoro a Vallelunga è stato improntato su queste due serie, quindi con le gomme relative: Goodyear per il Mondiale e Michelin per IMSA".

"Il regolamento sportivo del WTCR che hanno pubblicato WSC Ltd. e FIA dopo la riunione del Consiglio Mondiale non mi sembra male. Però ci tengo a dire una cosa: io non sono masochista e siccome il 2020 è stato uno schifo con la gestione del Balance of Performance, ritengo che il nostro prosieguo debba essere valutato bene".

"Se ci saranno le condizioni perché Hyundai Motorsport sia presente in sostegno dei nostri team clienti, benissimo. Se queste verranno meno, sinceramente non mi va di andare a farmi tirare delle sberle in faccia con gestioni, diciamo così, discutibili".

L'idea di base che Adamo e i suoi uomini hanno è di restare quindi nel WTCR, mentre per quanto riguarda il Nord America, è già sicura la presenza della Elantra N con il team di riferimento, la Bryan Herta Autosport, che in collaborazione con Curb Agajanian metterà a disposizione la #98 per Ryan Norman e Parker Chase, e la #33 per Harry Gottsacker e Mark Wilkins.

Per questo in tutto il 2020 la Elantra è stata provata anche in configurazione Endurance, oltre che Sprint, prima della sua presentazione avvenuta a fine settembre e anche nei mesi a seguire per completare il lavoro di sviluppo.

"Come detto, il programma principale della Elantra sarebbe il WTCR, poi IMSA Michelin Pilot Challenge - prosegue Adamo - Il resto deve ancora essere definito in base alle richieste dei clienti. Per il momento abbiamo avuto già 14 ordini dell'auto".

Ma come dicevamo in precedenza, a Campagnano ha girato anche la i30 N, che dalle primissime uscite del 2017 ha dimostrato di essere certamente la vettura da battere su tutti i campi di gara. 'Squadra che vince non si cambia', è il detto. Ma non per questo sono preclusi lavori di miglioramento, come spiega l'ingegnere piemontese.

"La i30 N è una macchina tutt'ora presente nel catalogo Hyundai e verrà utilizzata ancora dai clienti, quindi lavoriamo sempre per migliorarla. A breve uscirà anche il pacchetto di aggiornamento con il nuovo frontale che si rifà al modello stradale che verrà lanciato sul mercato".

"Detto ciò, è una vettura che ha dimostrato di essere assolutamente competitiva, al netto del BoP, quindi non vedo perché dovremmo spendere dei soldi per stravolgere un progetto che ad oggi richiede solo affinamenti. Semmai sono gli altri che dovranno darsi da fare per essere al pari di noi, senza beneficiare di aiuti particolari come BoP e altre cose".

Se il WTCR diventerà realmente il primo impegno del 2021, Hyundai dovrà poi valutare se continuare con lo stesso schieramento degli anni passati, ovvero supportando i team BRC ed Engstler Motorsport.

"Al momento non abbiamo deciso nulla, ma siamo contenti del lavoro fatto da queste due squadre, quindi non vedo perché dovremmo cambiare. Per quanto riguarda i piloti, debbo pensare bene al discorso giovani. Uno lo avevamo già lo scorso anno, che era Luca Engstler, per cui valuterò il da farsi nelle prossime settimane. Diciamo che a gennaio mi piacerebbe definire il programma".

Ancora un po' di pazienza, dunque, per sapere con esattezza quali saranno i piani di Hyundai in pista nel 2021, che con il vantaggio di avere la partenza delle varie serie spostata di qualche mese sperando nell'affievolirsi dei problemi legati al Coronavirus, dà modo a Case ed addetti ai lavori di pianificare tutto con più tranquillità.

"Come dico sempre, ogni tipo di problema lo affronto come gli africani quando mangiano un elefante: una fetta per volta. Mettere tutte le difficoltà assieme ti crea solo una gran confusione e non si lavora bene, quindi la mia strategia è sempre andare con calma e per gradi. Vale per i piloti, le auto e i campionati cui iscriversi".

"Ho guardato attentamenti i calendari usciti, notando che molto intelligentemente sono stati tutti pensati per partire molto più avanti nell'anno. Vista la situazione in cui ci troviamo, l'ho trovata una scelta molto buona, che ci dà anche modo di non stressare troppo l'intero sistema, andando a provare in gennaio-febbraio con climi freddi, oppure affrontare trasferte lontano per cercare il caldo. Non è utile e nemmeno necessario, si può attendere ad inizio marzo e andare in piste più vicino a casa dove il clima è più mite, pianificando anche con calma il programma di lavoro".

Hyundai Elantra N TCR
Hyundai Elantra N TCR
1/20

Foto di: Hyundai Motorsport

Hyundai Elantra N TCR
Hyundai Elantra N TCR
2/20

Foto di: Hyundai Motorsport

Hyundai Elantra N TCR
Hyundai Elantra N TCR
3/20
Hyundai Elantra N TCR
Hyundai Elantra N TCR
4/20

Foto di: Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
5/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
6/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
7/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport con Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport con Sébastien Loeb, Hyundai Motorsport
8/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
9/20

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
10/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
11/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
12/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
13/20

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

2020 FIA Ott Tänak, Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
2020 FIA Ott Tänak, Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
14/20

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
15/20

Foto di: Alexander Trienitz

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
16/20

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

Dani Sordo, Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Dani Sordo, Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
17/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
18/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Andrea Adamo, direttore di Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, direttore di Hyundai Motorsport
19/20

Foto di: Francesco Corghi

Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
Andrea Adamo, Team principal Hyundai Motorsport
20/20

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

condividi
commenti
WTCR 2021: si torna a 2 gare, inseriti i titoli Junior e Female
Articolo precedente

WTCR 2021: si torna a 2 gare, inseriti i titoli Junior e Female

Articolo successivo

La Honda di JAS Motorsport premiata come TCR dell'anno 2020

La Honda di JAS Motorsport premiata come TCR dell'anno 2020
Carica i commenti