Hyundai Motorsport Customer Racing lancia il suo progetto giovani per TCR e WTCR

condividi
commenti
Hyundai Motorsport Customer Racing lancia il suo progetto giovani per TCR e WTCR
Di:
05 apr 2019, 12:16

La Casa coreana ha svelato i dettagli dell'iniziativa rivolta ai giovani talenti Under24 che guidano le i30 N nelle varie serie in tutto il mondo, con l'obiettivo di farli crescere e approdare nella massima categoria turismo.

Il programma giovani di Hyundai Motorsport Customer Racing è finalmente stato svelato, dopo che nei mesi scorsi erano cominciati i lavori per metterlo in piedi.

Come aveva rivelato il responsabile Andrea Adamo nell'intervista rilasciata a Motorsport.com qualche tempo fa, Hyundai ha pensato non solo a sostenere i clienti che acquistano le i30 N TCR per il turismo e le vetture R5 dei rally, ma anche osservare molto attentamente lo sviluppo e la crescita dei ragazzi che competono con queste auto.

Il programma è riservato ai piloti Under 24 che prenderanno parte con le i30 N alle varie serie TCR di tutto il mondo (nazionali e internazionali), i quali verranno selezionati in base ai risultati ottenuti in pista e valutati secondo le capacità di lavoro con gli ingegneri dei rispettivi team, oltre naturalmente all'approccio professionale dentro e fuori dai circuiti. Come rappresentanti del progetto Hyundai Customer Racing Young Driver, ogni concorrente avrà un logo distintivo sulla tuta e la possibilità di essere seguiti dai piloti del FIA WTCR (Augusto Farfus, Norbert Michelisz, Nicky Catsburg e il Campione 2018 Gabriele Tarquini) per quanto riguarda riunioni, allenamenti e corsi sui rapporti con la stampa. 

Leggi anche:

Inoltre ci sarà anche la possibilità di essere invitati agli eventi del FIA WTCR 2019, mentre chi otterrà le prestazioni migliori sarà premiato con un test sulla macchina del BRC Racing Team assieme ai suoi piloti della Coppa del Mondo FIA.

"Con il programma Hyundai Motorsport Customer Racing Young Driver vogliamo offrire un ulteriore supporto ai nostri clienti di tutto il mondo - ha spiegato il direttore Adamo - Abbiamo già alcuni piloti fantastici sulle nostre macchine e con questa opportunità del programma giovani la speranza è di portare nuovi talenti in Hyundai e sulle i30 N TCR. In questo modo avranno anche la possibilità di crescere a livello professionale nel motorsport tra serie nazionali, regionali e fino al FIA WTCR. Non vedo l'ora di sapere cosa ci porterà quest'anno".

Marcello Lotti, promoter del TCR, ha aggiunto: "Avere un supporto del genere da un costruttore nel TCR è fantastico. La maggior parte dei piloti cercano di crescere dalle serie nazionali fino al livello internazionale guidando la stessa macchina. Il programma Hyundai Motorsport Customer Racing Young Driver è incoraggiante in questo senso, abbiamo già diversi talenti nel mondo del TCR e con questo incentivo la categoria sarà ancor più attraente".

Articolo successivo
Azcona esclusivo: "Nel WTCR la paura va lasciata a casa, voglio giocarmela coi Campioni!"

Articolo precedente

Azcona esclusivo: "Nel WTCR la paura va lasciata a casa, voglio giocarmela coi Campioni!"

Articolo successivo

Priaulx, il "debuttante" del WTCR: "Ho tanto da imparare e non ho ansie o pressioni"

Priaulx, il "debuttante" del WTCR: "Ho tanto da imparare e non ho ansie o pressioni"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR , WTCR
Team Hyundai Motorsport
Autore Francesco Corghi
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie