Guerrieri vince Gara 3 a Macao, Gabriele Tarquini è Campione del Mondo!

condividi
commenti
Guerrieri vince Gara 3 a Macao, Gabriele Tarquini è Campione del Mondo!
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
18 nov 2018, 06:39

L'argentino è bravissimo a tenersi dietro Huff, mentre Michelisz fa altrettando con Muller e consente al "Cinghiale" (decimo) di festeggiare uno storico titolo. Applausi per il BRC Racing Team, punti per Ceccon con l'Alfa Romeo, Vernay sbaglia sul più bello.

Gabriele Tarquini è Campione del Mondo del FIA WTCR! La favola del "Cinghiale" ha avuto il lieto fine al termine di una Gara 3 a Macao che ha visto Esteban Guerrieri imporsi autorevolmente davanti a Rob Huff, mentre l'abruzzese ha conquistato il decimo posto che gli ha consentito di tenersi alle spalle Yvan Muller.

Sono stati 13 giri con il fiato sospeso, dato che all'alsaziano serviva il podio e al pilota del BRC Racing Team una rimonta in zona punti per sperare nel titolo piloti del FIA WTCR.

Al via questa volta è andato tutto liscio, fatta eccezione per una collisione tra l'Audi RS 3 LMS di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing) e la Honda Civic Type R di Timo Scheider (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) alla "Lisboa".

Guerrieri è balzato immediatamente al comando sfruttando la partenza dalla prima fila dello schieramento: il ragazzo della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha messo la sua Honda Civic Type R davanti alla Volkswagen Golf GTI di Rob Huff, resistendo poi fino al traguardo agli assalti dell'inglese della Sébastien Loeb Racing.    

Leggi anche:

L'attenzione si è però spostata alle spalle dei primi due, con Jean-Karl Vernay (Leopard Lukoil Team WRT) a portarsi terzo con la sua Audi RS 3 davanti alle Hyundai i30 N di Norbert Michelisz e Muller. L''ungherese della BRC è stato perfetto difendendosi alla grandissima dall'alsaziano, mentre Tarquini è salito nono. 

Il nativo di Giulianova ha sudato freddissimo al giro 6 quando il compagno di Muller, Thed Bjork, lo ha superato facendolo scivolare decimo, anche perché poco dopo Vernay è andato a muro alla "Lisboa" mentre tentava l'attacco su Huff, consentendo a Muller di salire quarto, mentre Tarquini è rimasto decimo dato che lo ha superato anche l'Audi RS 3 LMS di Nathanael Berthon (Comtoyou Racing).

Gli ultimi tre giri sono stati da evitare per i deboli di cuore, ma a porre fine ad ogni sofferenza ci ha pensato Zsolt David Szabo (Zengo Motorsport) andando a distruggere la sua Cupra alla "R" e costringendo i commissari a far entrare la Safety Car; posizioni congelate fino al traguardo, con Guerrieri che è esploso in un pianto liberatorio per una storica vittoria davanti ad Huff e Michelisz, da applausi nel tenersi dietro Muller.

Quinto si è piazzato Yann Ehrlacher con l'altra Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, seguito dalla Cupra di Pepe Oriola (Team OSCARO by Campos Racing) e dall'Alfa Romeo Giulietta di Kevin Ceccon (Team Mulsanne-Romeo Ferraris).

Bjork si è dovuto accontentare del nono posto che comunque risulta fondamentale per la Yvan Muller Racing, vincitrice del titolo riservato alle squadre per soli 3 punti davanti al BRC Racing Team, i cui membri hanno dato il via alla grande festa per il Mondiale di Tarquini, il più anziano Campione del Mondo della storia dell'automobilismo.

"Non ci posso credere, era il mio sogno - ha detto Gabriele - Avevo pressione per colpa del mio errore venerdì, ma sono riuscito a rimontare bene in Gara 3 con una fantastica partenza restando fuori dai guai. Quello era l'obiettivo e alla fine è stato meraviglioso. Ho 56 anni e sono un vecchio volpone, ma ho vinto! Ho vinto!"

Infine c'è da sottolineare la grande bravura della squadra di Cherasco, capace di aggiustare entrambe le i30 N dei suoi piloti parecchio danneggiate nella carambola di Gara 2. Per la Hyundai è il primo Mondiale della storia nel FIA WTCR al debutto. 

 
Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 13 37'53.401     144.8   30
2   12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 13 37'55.769 2.368 2.368 144.8   23
3   5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 13 37'56.755 3.354 0.986 144.5   19
4   48 France Yvan Muller Hyundai 13 37'57.889 4.488 1.134 144.5   16
5   68 France Yann Ehrlacher Honda 13 37'58.768 5.367 0.879 144.9   13
6   74 Spain Pepe Oriola Seat 13 37'59.103 5.702 0.335 144.6   10
7   31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 13 37'59.437 6.036 0.334 144.7   7
8   11 Sweden Thed Björk Hyundai 13 38'00.531 7.130 1.094 144.5   4
9   23 France Nathanaël Berthon Audi 13 38'00.925 7.524 0.394 144.4   2
10   30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 13 38'01.621 8.220 0.696 144.5   1
11   55 China Ma Qing Hua Honda 13 38'02.699 9.298 1.078 144.4    
12   70 Slovakia Mat'o Homola Peugeot 13 38'03.585 10.184 0.886 144.0    
13   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 13 38'05.663 12.262 2.078 144.0    
14   9 Netherlands Tom Coronel Honda 13 38'06.182 12.781 0.519 144.1    
15   20 Belgium Denis Dupont Audi 13 38'06.826 13.425 0.644 143.7    
16   7 France Aurélien Comte Peugeot 13 38'07.309 13.908 0.483 143.3    
17   28 Kevin Tse Audi 13 38'08.694 15.293 1.385 141.6    
18   89 Andre Couto Honda 13 38'09.502 16.101 0.808 141.3    
19   60 Filipe Souza Audi 13 38'12.778 19.377 3.276 141.4    
20   8 Hungary Norbert Nágy Seat 13 38'13.743 20.342 0.965 142.3    
21   36 Lo Kai Audi 13 38'14.730 21.329 0.987 140.7    
22   69 France Jean-Karl Vernay Audi 10 28'37.377 3 Laps 3 Laps 144.8    
23   27 France John Filippi Seat 10 29'00.606 3 Laps 23.229 143.6    
24   66 Hungary Zsolt Dávid Szabó Seat 10 29'07.773 3 Laps 7.167 142.8    
  dnf 42 Germany Timo Scheider Honda 9 28'10.007 4 Laps 1 Lap 143.7 Retirement  
  dnf 21 France Aurélien Panis Audi 2 5'20.533 11 Laps 7 Laps 143.5 Retirement  
  dnf 52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 1 4'03.124 12 Laps 1 Lap   Retirement  
  dnf 16 Italy Luigi Ferrara Alfa Romeo 1 4'10.038 12 Laps 6.914   Retirement  
  dnf 25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 1 4'16.607 12 Laps 6.569   Retirement  
Articolo successivo
Grande vittoria per Vervisch in Gara 2 a Macao, Tarquini è fuori e Muller sale a -18

Articolo precedente

Grande vittoria per Vervisch in Gara 2 a Macao, Tarquini è fuori e Muller sale a -18

Articolo successivo

Tarquini, Campione feroce: "Ho vinto il WTCR attaccando sempre da vero Cinghiale!"

Tarquini, Campione feroce: "Ho vinto il WTCR attaccando sempre da vero Cinghiale!"
Carica i commenti