Ehrlacher e Guerrieri firmano la doppietta Honda-Münnich in Gara 1

condividi
commenti
Ehrlacher e Guerrieri firmano la doppietta Honda-Münnich in Gara 1
Di:
28 apr 2018, 14:23

Grande prova del francese, che approfitta delle scintille al via fra l'argentino e le Hyundai per prendere il comando senza mai mollarlo. Sul podio sale anche Michelisz dopo un duello serrato con Muller, sesto Tarquini, fuori le Alfa Romeo.

Norbert Michelisz, BRC Racing Team Hyundai i30 N TCR
Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Norbert Michelisz, BRC Racing Team Hyundai i30 N TCR
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Jean-Karl Vernay, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Norbert Michelisz - BRC Racing
Unveil of the car Rene Rast, Audi R3 LMS
Nathanaël Berthon, Comtoyou Racing Audi RS 3 LMS

Grandissima doppietta della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport in Gara 1 del WTCR – FIA World Touring Car Cup all'Hungaroring, dove Yann Ehrlacher ha trionfato davanti al compagno di squadra Esteban Guerrieri regalando anche il primo successo alla Honda Civic Type R TCR FK7 costruita dalla JAS Motorsport.

Tutto si è deciso al via, quando Guerrieri ha insidiato il poleman Norbert Michelisz fra la curva 1 e 2: un lieve contatto tra l'argentino e la Hyundai i30 N TCR dell'ungherese, che ha spinto largo a sua volta Gabriele Tarquini con l'altra Hyundai della BRC, ha aperto uno spiraglio ad Ehrlacher (partito benissimo dal quinto posto) che non si è fatto pregare nel prendere il comando della classifica.

Da quel momento il francese ha condotto senza alcun problema tenendosi dietro Guerrieri, mentre nel marasma generale il terzo posto se lo era momentaneamente preso Yvan Muller. Il transalpino ha chiuso ogni porta a Michelisz, che però al giro 11 lo ha superato salendo sul podio per la gioia dei suoi tifosi.

Il quinto posto è invece andato all'ottimo Rob Huff con la Volkswagen Golf GTI TCR della Sébastien Loeb Racing, a sua volta bravo a tenersi dietro Tarquini e il debuttante Dániel Nagy (M1RA), arrembante con la sua Hyundai.

Buona rimonta dall'undicesima piazza per Jean-Karl Vernay (Leopard Lukoil Team), ottavo e migliore delle Audi RS 3 LMS TCR, seguito da un Thed Björk (Yvan Muller Racing) piuttosto opaco fin dal via, dove si è ritrovato in mezzo alla bagarre.

La zona punti viene completata da Benjamin Lessennes, dal quale ci si aspettava qualcosa in più; il belga non è partito bene ed è sprofontato fuori dalla Top10, poi con la sua Honda ha tentato di riguadagnare posizioni, ma superando la Civic di James Thompson (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) ha esagerato colpendo ruvidamente l'inglese. Il ragazzo della Boutsen Ginion Racing è quindi sotto investigazione e potrebbe ritrovarsi penalizzato, con Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing, Volkswagen) che essendo 11° spera di rientrare nei punti.

Gara opaca per le Cupra TCR, dato che la prima in classifica è 16a grazie a Pepe Oriola (Team OSCARO by Campos Racing), così come per le Peugeot 308 TCR, la migliore delle quali è dietro allo spagnolo con Aurélien Comte.

Il debutto nel WTCR di Attila Tassi (Honda-KCMG) si conclude con un diciannovesimo posto, mentre non è andata bene alle Alfa Romeo Giulietta TCR del Team Mulsanne/Romeo Ferraris: Gianni Morbidelli e Fabrizio Giovanardi si sono dovuti ritirare al giro 5 e 9 per danni alle sospensioni dovute a contatti con avversari proprio nel momento in cui i due erano riusciti a risalire in 13a e 14a posizione.

Fuori anche John Filippi (Cupra TCR - Team OSCARO by Campos Racing), Tom Coronel (Honda - Boutsen Ginion Racing) e Norbert Nagy (Cupra TCR - Zengo Motorsport).

FIA WTCR - Hungaroring: Gara 1

Articolo successivo
Fiato alle trombe, Norbert Michelisz in pole position per Gara 1

Articolo precedente

Fiato alle trombe, Norbert Michelisz in pole position per Gara 1

Articolo successivo

Lessennes penalizzato per il contatto con Thompson, Bennani a punti

Lessennes penalizzato per il contatto con Thompson, Bennani a punti
Carica i commenti