Aurélien Comte e Peugeot festeggiano la prima vittoria in Gara 2

condividi
commenti
Aurélien Comte e Peugeot festeggiano la prima vittoria in Gara 2
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
21 mag 2018, 11:10

Grande trionfo per il transalpino con la 308, autore di una gara perfetta che lo vede precedere le Honda di Ehrlacher e Thompson. Oriola e Bennani in Top5, show Shedden-Guerrieri, nessun punto per le Hyundai.

James Thompson, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Jean-Karl Vernay, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS
Qualifiche, top 3: Pole position per Jean-Karl Vernay, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS, secondo posto, Gordon Shedden, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS, terzo Rob Huff, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR
Aurélien Panis, Comtoyou Racing Audi RS 3 LMS
John Filippi Team OSCARO by Campos Racing Cupra TCR
Il vincitore della gara Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
James Thompson, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
James Thompson, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR, Rob Huff, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR

E' un weekend trionfale quello di Zandvoort per Aurélien Comte, che dopo il podio ottenuto ieri regala la prima vittoria nel WTCR alla Peugeot 308 TCR e al suo team, la DG Sport Compétition.

Il francese è stato perfetto al via di Gara 2, sfruttando al meglio la partenza dalla prima fila della griglia invertita per bruciare il poleman James Thompson e fuggire via immediatamente.

Comte non ha avuto problemi nemmeno quando è entrata la Safety Car al giro 5 (annullando il suo vantaggio) per rimuovere l'Alfa Romeo Giulietta TCR di Fabrizio Giovanardi (Team Mulsanne/Romeo Ferraris) e l'Audi RS 3 LMS TCR di Aurélien Panis (Comtoyou Racing) venute a contatto fra la curva 2 e 3.

Uscita di scena la vettura di sicurezza, il transalpino è tornato ad allungare sulla Honda Civic Type R TCR FK7 della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport condotta da Thompson, che nel finale ha poi ceduto la piazza d'onore al compagno di squadra Yann Ehrlacher come strategia per il campionato.

Il francesino è stato autore di una bella gara che lo ha visto combattere con la Cupra TCR di Pepe Oriola, superata al giro 12 sfruttando un calo di prestazioni delle gomme per lo spagnolo del Team OSCARO by Campos Racing, che poi ha dovuto chiudere la porta anche a Mehdi Bennani.

Il marocchino della Sébastien Loeb Racing termina in Top5 con la propria Volkswagen Golf GTI TCR, seguito dall'Audi RS 3 LMS TCR di Gordon Shedden (Leopard Lukoil Team) e dalla Honda Civic Type R TCR FK7 della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport guidata da Esteban Guerrieri. Lo scozzese e l'argentino hanno dato spettacolo con sorpassi e controsorpassi, mentre Rob Huff (Sébastien Loeb Racing, Volkswagen Golf GTI TCR) ha dovuto accontentarsi dell'ottava piazza dietro alla coppia, con l'Audi RS 3 LMS TCR di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing) che lo ha pressato fino alla bandiera a scacchi.

A punti termina anche John Filippi con la seconda Cupra TCR del Team OSCARO by Campos Racing, mentre restano a mani vuote i due belgi Denis Dupont (Comtoyou Racing, Audi) e Benjamin Lessennes (Boutsen Ginion Racing, Honda), che in scia si sono visti per tutta la gara l'Alfa Romeo Giulietta TCR di Gianni Morbidelli, nota positiva del Team Mulsanne/Romeo Ferraris, finalmente vicino alla zona punti mostrando miglioramenti. Dietro al pesarese c'è un Tom Coronel in piena rimonta dal fondo della griglia con l'altra Honda della Boutsen Ginion Racing.

Gara da dimenticare ancora una volta per le Hyundai i30 N TCR, gravate di un BoP penalizzante. Il migliore è stato Thed Björk, 16° con quella della YMR, con Gabriele Tarquini (BRC Racing Team) 19°. Ultimo il suo compagno di squadra Norbert Michelisz, fuori invece Yvan Muller, che al giro 9 è incappato in un errore che lo ha fatto finire nelle retrovie quando era in difesa del 15° posto.

Ritirato pure Jean-Karl Vernay, partito dalla pit-lane dopo che i meccanici del Leopard Lukoil Team avevano dovuto sostituire il motore sull'Audi RS 3 LMS TCR che il francese ha voluto preservare in vista di Gara 3, nella quale partirà dalla pole position. Il via è previsto per le 16;35.

FIA WTCR - Zandvoort: Gara 2

Articolo successivo
Vernay non sbaglia e si prende la pole position per Gara 3

Articolo precedente

Vernay non sbaglia e si prende la pole position per Gara 3

Articolo successivo

Calvacata trionfale di Jean-Karl Vernay ed Audi in Gara 3

Calvacata trionfale di Jean-Karl Vernay ed Audi in Gara 3
Carica i commenti