A Marrakech splende un raggio di... Björk: pole per Gara 1

Torna il bel tempo in Marocco e lo svedese piazza la sua Hyundai davanti a quelle di Michelisz (che rompe) e Tarquini. Vernay e Huff in Top5, ottimo Filippi con la Cupra, Guerrieri miglior Honda, sudano le Alfa Romeo.

A Marrakech splende un raggio di... Björk: pole per Gara 1
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Racing Team Hyundai i30 N TCR
Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR
Gabriele Tarquini, BRC Racing Team Hyundai i30 N TCR
Press Conference, Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR, Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR
Press Conference, Thed Björk, YMR Hyundai i30 N TCR, Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR, Jean-Karl Vernay, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS, Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Jean-Karl Vernay, Audi Sport Leopard Lukoil Team Audi RS 3 LMS
Tom Coronel, Boutsen Ginion Racing Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR, Esteban Guerrieri, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Yann Ehrlacher, ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
Mehdi Bennani, Sébastien Loeb Racing Volkswagen Golf GTI TCR
Zsolt Szabó, Zengo Motorsport Cupra TCR, dopo l'incidente

Un bel sole non è l'unica cosa che splende nel cielo di Marrakech, dove Thed Björk ha centrato la pole position per Gara 1 nella Prima Qualifica del FIA WTCR.

La sessione si è finalmente svolta sull'asciutto e lo svedese della Yvan Muller Racing ha piazzato la sua Hyundai i30 N TCR in vetta alla classifica con il crono di 1'24"698, precedendo quelle del BRC Racing Team condotte da Norbert Michelisz e Gabriele Tarquini.

Le i30 hanno fin da subito occupato le posizioni di vertice nei 40' a disposizione dei concorrenti, con il "Cinghiale" e "Norbi" a sfilarsi il primo posto di mano più volte. Per l'ungherese è però arrivata la doccia gelata a 17' dalla fine, quando alla curva 3 una grande fiammata proveniente dal fondo vettura lo ha costretto a fermarsi, con una marea d'olio sparso in traiettoria.

Inevitabile la bandiera rossa per consentire la sistemazione del tracciato e ora bisognerà vedere cosa potranno fare i tecnici della BRC e Hyundai Motorsport, che se dovranno cambiare il motre a Michelisz quest'ultimo si ritroverà a scattare dal fondo della griglia.

Per il momento la seconda fila dello schieramento viene completata da Jean-Karl Vernay, il migliore dei piloti armati di Audi RS 3 LMS TCR. Il francese dell'Audi Sport Leopard Lukoil Team ha preceduto per un soffio la Volkswagen Golf GTI TCR condotta da Rob Huff (Sébastien Loeb Racing), mentre un ottimo John Filippi piazza a sorpresa la Cupra TCR del Team OSCARO by Campos Racing in sesta posizione.

Dopo aver ottenuto il tempo più basso nelle FP2, Esteban Guerrieri e la Honda soffrono più del previsto. L'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport conclude con il settimo crono al volante della propria Civic Type R TCR FK7, tenendosi alle spalle la seconda Audi griffata Leopard Lukoil condotta da Gordon Shedden.

Fra i primi 10 troviamo anche la Volkswagen dell'idolo locale Mehdi Bennani (Sébastien Loeb Racing) ed Yvan Muller con la propria Hyundai.

La prima Peugeot 308 TCR è dodicesima grazie ad Aurélien Comte (DG Sport Compétition), mentre il suo compagno di squadra Mat'o Homola è solo diciannovesimo.

Grande sofferenza per le Alfa Romeo Giulietta TCR del Team Mulsanne/Romeo Ferraris. Fabrizio Giovanardi sarà costretto a scattare dalla 21a piazza sullo schieramento, mentre Gianni Mobidelli (che fra l'altro è stato uno di quelli ad effettuare meno giri di tutti) è mestamente fanalino di coda, subito dietro alla Honda del debuttante Benjamin Lessennes (Boutsen Ginion Racing).

Anche in questa sessione non sono mancati gli errori: Shedden ha sfiorato le barriere perdendo la telecamera laterale e lo specchietto retrovisore destro, Filippi, Lessennes, Björk, Nathanaël Berthon, Zsolt David Szabo e Frédéric Vervisch sono invece stati autori di "lunghi" senza conseguenze.

Thed Björk (YMR, Hyundai i30 N TCR): DHL Pole Position (1’24″698)
“Sono contento, ho lavorato serenamente per trovare il set-up migliore e ha funzionato. Quando ho visto “Norbi” fermo in pista mi sono detto ‘ magari anche io dovrò fare uguale, visto che è il più rapido!’. Con tutto quell’olio in pista sono stato fortunato ad ottenere un buon tempo, pensavo di non farcela. E’ stata una questione di pochissimo, davvero. La Pole Position è ottima su una pista come questa, ma siamo solo alla prima di 30 gare e spero di continuare così. Per ora sono felice”.

Norbert Michelisz (BRC Racing Team, Hyundai i30 N TCR): 2° (1’24″834)
“Il feeling era molto buono e mi sono trovato bene fin dai primi giri, poi il fumo nell’abitacolo mi ha impedito di vedere e ho immaginato stesse bruciando qualcosa, per cui mi sono fermato nel primo posto disponibile e sicuro. Spero non sia un danno troppo grave, al momento però non lo sappiamo. Mi auguro che non si debba cambiare il motore, altrimenti mi toccherà iniziare la stagione ancora una volta in salita per sfortuna. Vedremo. E’ stato comunque interessante fermarsi ad osservare gli altri piloti, anche se è strano perché sai di essere il più rapido e non puoi correre. Se non cambieremo il motore penso che potremo lottare per vincere, ma come sessione è stata strana”.

Gabriele Tarquini (BRC Racing Team, Hyundai i30 N TCR): 3° (1’25″059)
“Sono stato subito veloce, ma ho spinto troppo nella parte centrale della sessione e alla fine ho accusato dei problemi elettronici che non mi hanno permesso di migliorare. Sono molto contento che tre Hyundai siano in testa, per me che sono stato coinvolto fin da subito nel progetto è bellissimo. Peccato essere solo terzi, ma almeno davanti ho altre due i30. In gara sarà dura perché Björk e “Norbi” sono veloci e hanno già corso qui negli ultimi due anni. Sono soddisfatto delle performance, vedremo come andrà in gara, sicuramente sarà dura”.

Ricordiamo che non vengono assegnati punti iridati in questa Prima Qualifica, ma solo in Gara 1, la quale partirà alle ore 18;00 italiane e sarà visibile su Eurosport, OSCARO.com e tramite la pagina Facebook ufficiale del WTCR.

FIA WTCR - Marrakech: Prima Qualifica

condividi
commenti
Marrakech, Libere 2: doppietta Honda con Guerrieri ed Ehrlacher
Articolo precedente

Marrakech, Libere 2: doppietta Honda con Guerrieri ed Ehrlacher

Articolo successivo

Tarquini apre la nuova era del WTCR trionfando in Gara 1 a Marrakech

Tarquini apre la nuova era del WTCR trionfando in Gara 1 a Marrakech
Carica i commenti