Ufficiale: Kozlovskiy sostituisce Dudukalo alla Lada

Ufficiale: Kozlovskiy sostituisce Dudukalo alla Lada

Il veterano russo ha pagato a caro prezzo l'incidente in famiglia avvenuto nelle qualifiche di Monza

Ora è ufficiale: il clamoroso incidente avvenuto durante le qualifiche del round di apertura del WTCC, a Monza, è costato il posto all'interno della Lada ad Aleksei Dudukalo. Confermando quanto era già stato anticipato dal team principal Viktor Shapovalov dopo il forfait per le due gare sul tracciato brianzolo, dovuto ai danni irreparabili riportati dalle due Granta Sport, la Casa russa ha annunciato questa mattina di averlo sostituito con il Mikhail Kozlovskiy. Un duro colpo per Dudukalo, che era entrato in squadra garantendo il supporto della Lukoil, suo sponsor da diverse stagioni, ma che ancora una volta ha dimostrato di non essere riuscito a mettere da parte l'estrema irruenza di cui spesso veniva accusato anche dai colleghi (è arrivato lunghissimo alla Prima Variante, centrando in pieno la vettura gemella di James Thompson, che in quel momento era addirittura quarta!). "Mikhail è giovane ed è un pilota di talento. Sono convinto che non avrà problemi ad adattarsi alla vettura, al team e al format del WTCC" ha detto Shapovalov parlando di Kozlovskiy, che nel 2008 è stato campione della Seat Copa in Russia. "Abbiamo già lavorato con lui nel campionato russo e sono piuttosto sicuro che la nostra partnership sarà fruttuosa anche nel Mondiale". "Ogni pilota di vetture turismo sogna di correre nel WTCC e questo vale anche per me, quindi farò del mio meglio per cercare di ottenere dei risultati all'altezza. Al momento non conosco benissimo la Lada Granta, anche se ho avuto modo di guidarla lo scorso anno in Russia. Sicuramente non sarà facile debuttare su una pista come Marrakech, ma spero di poter essere veloce e di non perdere troppo tempo" ha aggiunto il 29enne russo.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Aleksey Dudukalo , Mikhail Kozlovskiy
Articolo di tipo Ultime notizie