Ufficiale: La Proteam Racing ha scelto Borković

Ufficiale: La Proteam Racing ha scelto Borković

Il team di Valmiro Presenzini prosegue l'avventura nel Mondiale affidando la propria Civic TC1 al ragazzone serbo.

La voce girava da alcune settimane e i "rumors" si erano fatti più insistenti nel corso della conferenza stampa che si era tenuta in Serbia nel dicembre scorso. Oggi è finalmente arrivata l'ufficialità: Dušan Borković correrà la stagione 2015 nel WTCC con la Honda Civic della Proteam Racing.

Il serbo, che aveva debuttato nel Mondiale lo scorso anno con la Chevrolet Cruze della Campos Racing, si unisce al team di Valmiro Presenzini e alla JAS Motorsport, con i quali proverà ad alzare l'asticella. Nel 2014, infatti, la sua miglior gara era stata a Suzuka, dove aveva conquistato il 2° posto in Gara 2.

Borković salirà per la prima volta sulla sua Civic TC1 in occasione dei test collettivi che si terranno al Circuit de Catalunya di Barcellona il 13 febbraio e continuerà a correre con il numero 98.

"Inizio la mia seconda stagione nel WTCC con team e auto diversi, spero che questo mi consentirà di migliorare i risultati", ha esordito Borković, che non dimentica ciò che ha fatto l'anno passato - Sono grato alla Campos Racing per avermi dato la possibilità di debuttare nel WTCC, dove sono riuscito a raggiungere uno dei migliori risultati della mia carriera con il secondo posto a Suzuka."

Ora il ragazzone si appresta ad affrontare la nuova avventura: "Assieme a JAS e Proteam imparerò presto come guidare la Honda al meglio, non vedo l'ora di iniziare i test pre-stagionali."

Nel paddock del WTCC si è sempre vociferato e scherzato sulla sua statura, più adatta ad un giocatore di basket che ad un pilota di auto. Il passaggio da Cruze a Civic significa salire su una macchina più piccola come dimensioni, ma Borković non è preoccupato: "La cosa più importante sarà cercare di gestire la vettura e adattarla ai miei 207cm di altezza, ma credo che i tecnici riusciranno a costruire un cockpit adatto a me!"

"Duca", poi, si è detto contentissimo di entrare nella famiglia dei piloti Honda: "Ho sempre desiderato guidarne una perché la storia sportiva di questa Casa è fantastica. Questo mi rende entusiasta e impaziente di sedermi al volante della mia nuova auto, spero di raggiungere risultati altrettanto belli."

Infine un ringraziamento doveroso a chi lo aiuta; la Federazione della Serbia ha infatti deciso di sostenerlo la sua avventura motoristica. "Sono onorato che i miei sponsor, la Serbia e la città di Pancevo abbiano capito l'importanza della promozione attraverso le corse automobilistiche. Porterò con orgoglio la bandiera del mio paese sulla mia vettura e il nome della mia città e i loghi dei miei sponsor in tutto il mondo. Spero di poter sventolare la mia bandiera sul podio anche quest'anno. Ringrazio tutti quelli che mi consentono di proseguire la mia carriera nel WTCC."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Articolo di tipo Ultime notizie