D'Aste unico ad aver vinto due gare oltre alle Chevrolet

D'Aste unico ad aver vinto due gare oltre alle Chevrolet

Il pilota della BMW, dunque, può tracciato un bilancio positivo della sua stagione 2012

Non è andata come si sperava alla vigilia, ma Stefano D'Aste lascia comunque Macao contento e con il sorriso sulle labbra. La seconda trasferta in terra cinese per il FIA World Touring Car Championship, ultimo round di una entusiasmante stagione 2012, ha riservato emozioni e colpi di scena che solo gli oltre 6 km del tracciato cittadino dell'ex colonia portoghese sanno regalare. Per il forte pilota italiano della Wiechers Sport però non è stato sicuramente il miglior weekend della stagione a causa dei due ritiri a cui è stato costretto per episodi che lo hanno visto incolpevole protagonista. "Quelle di Macau sono state due gare assurde ma sono ugualmente contento di come è andata questa stagione - ha detto Stefano D'Aste a caldo - Sono il pilota che ha vinto di più tra quelli ufficiali dopo le Chevrolet e quello che ha vinto di più tra gli Indipendenti dello Yokohama Driver's Trophy, direi una bella soddisfazione no?". "Poteva andare meglio qui ma purtroppo queste sono le competizioni: in Gara 1 sono rimasto coinvolto in un incidente multiplo alla curva Lisboa innescato da Bennani, un crash a bassa velocità che però tra una toccata e l'altra ha fatto non pochi danni alla mia BMW 320 TC; in Gara2 sono partito dai box con una macchina sistemata fino all'ultimo secondo: dopo tre giri ero sedicesimo e stavo compiendo una rimonta incredibile con sorpassi spettacolari, poi Michelisz e Oriola si sono auto-eliminati ed io purtroppo ho preso in pieno un loro detrito che mi ha strappato il paraurti anteriori, il quale si è infilato sotto le ruote e mi ha fatto andare dritto" ha aggiunto. "Weekend comunque positivo, siamo stati sempre veloci e con un buon margine da sfruttare, globalmente la prestazione e le performance dell'auto erano ottime e i ragazzi della Wiechers Sport hanno fatto, come sempre, un lavoro eccezionale. Macao è Macao, una lotteria a sé stante, quindi va bene così. Un ringraziamento speciale anche ai miei tifosi e ai miei sponsor che mi hanno supportato con entusiasmo durante la stagione, non mi resta che darvi appuntamento al 2013 per nuove emozioni!" ha concluso. Si chiude così una straordinaria stagione nel Campionato del Mondo Turismo per Stefano D'Aste: nel 2012 il pilota italiano ha conquistato due vittorie assolute (Salzburgring e Suzuka), sette successi nello Yokohama Driver's Trophy (due a Shanghai, uno a Monza, Valencia, Marrakech, Salzburgring e Suzuka) e dieci piazzamenti complessivi sul podio, il settimo posto assoluto finale con 144 punti ed il terzo tra i piloti Indipendenti (122 punti).

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Stefano D'Aste
Articolo di tipo Ultime notizie