Doppietta Chevrolet: finalmente tocca a Huff!

Doppietta Chevrolet: finalmente tocca a Huff!

Secondo posto per Muller che resta al comando del campionato e terzo Tarquini

Robert Huff rompe il ghiaccio con la prima vittoria stagionale nel WTCC e la Chevrolet raddrizza il week end slovacco con una convincente doppietta. Yvan Muller con il secondo posto consolida la sua leadership nel campionato mondiale piloti sfruttando il ritiro di Alain Menu. Questo è il sunto di Gara 2 allo Slovakia Ring dopo un'altra corsa molto emozionante e spettacolare che ha visto uno scatenato Gabriele Tarquini cercare di contrastare la supremazia delle Cruze 1.6 Turbo ufficiali. Robert Huff ha saputo prendere il comando nel corso del primo giro dopo il via da fermo sulla BMW 320 di Stefano D'Aste che partiva in pole e non ha mai ceduto la testa della corsa fino alla bandiera a scacchi. L'inglese è stato bravo a ritrovare la concentrazione dopo una Gara 1 ricca di vicissitudini e il team Chevrolet è stato bravo e lesto a riparare la vettura di Rob che aveva una sospensione in disordine. Con il successo alle porte di Bratislava Rob si porta al secondo posto della classifica piloti, alle spalle di Yvan Muller. L'alsaziano ha avuto un week end travagliato: ha pagato con un drive through il contatto su Michelisz in Gara 1, ma poi si è difeso da un attacco forse ancora più duro di Gabriele Tarquini nel finale. Il francese è stato un maestro nel mantenere il controllo della sua Cruze e grazie a quell'equilibrismo è riuscito poi a difendere il secondo posto. Yvan aveva anche provato ad attaccare Huff, ma si è reso conto che non sarebbe stato possibile passare il compagno di squadra senza un contatto, per cui ha preferito desistere per non venire meno agli ordini di squadra di Eric Neve. Yvan Muller va in Ungheria (dove si correrà la prossima settimana) avendo incrementato il margine sul più diretto inseguitore: ora Huff si trova a 27 punti, una lunghezza davanti ad Alain Menu. Lo svizzero non ha capitalizzato quanto costruito in Gara 1 (con Muller fuori dalla zona punti) e ha pagato una toccata ai danni di Stefano D'Aste con l'anteriore sinistro. Alain Menu ha dovuto ridurre il passo, fino al dechappaggio della gomma che lo ha costretto al ritiro. Bene Tom Coronel quarto con la prima BMW 320 TC: l'olandese della ROAL Motorsport è stato molto arcigno e si è difeso dagli attacchi di Pepe Oriola. Il giovane spagnolo ha pagato una pessima partenza dalla seconda fila, ma con la Seat Leon WTCC ha vinto la classifica dello Yokohama Trophy grazie al quinto posto. Pepe si rincuora dopo il ritiro in Gara 1 per il dechappaggio di una gomma. Dietro ad Oriola un tris di BMW 320 TC con Michelisz davanti a Bennani ed Alberto Cerqui che conferma le belle cose fatte vedere in Gara 1. In zona punti finiscono anche O'Young con la Seat e Chilton con la Ford. Di Sabatino conclude 12esimo mentre D'Aste con una macchina non più in ordine scivola fino al 14esimo posto. Aleksei Dudukalo, invece, si è visto appioppare un drive through perché i suoi meccanici stavano ancora montando le gomme a 5 minuti dalla partenza. L'appuntamento del WTCC è già alla prossima settimana: si correrà all'Hungaroring dove si disputerà il quinto atto di una stagione molto intensa nei primi mesi dell'anno...

WTCC - Slovakia Ring - Gara 2

WTCC - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller , Rob Huff , Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie